Xylella: Mipaaf, firmato decreto per attuare misure decise da Ue

(AGI) - Roma, 19 giu. - Il ministro Maurizio Martina ha firmatooggi il decreto ministeriale - in merito alla lotta contro ilbatterio Xylella che ha colpiti gli ulivi nel Salento -applicativo della decisione della Commissione Europea del 18maggio scorso, dopo che ieri la Conferenza Stato-Regioni,convocata d'urgenza, ha dato parere positivo. Lo comunica ilministero della Politiche agricole, alimentari e forestali.Queste le principali novita' del decreto: DIVIETO DI IMPORTAZIONE DI VEGETALI PROVENIENTI DA COSTA RICA EHONDURAS Viene ribadito il divieto di introdurre nell'Unioneeuropea vegetali destinati alla piantagione originarie di CostaRica e Honduras,

(AGI) - Roma, 19 giu. - Il ministro Maurizio Martina ha firmatooggi il decreto ministeriale - in merito alla lotta contro ilbatterio Xylella che ha colpiti gli ulivi nel Salento -applicativo della decisione della Commissione Europea del 18maggio scorso, dopo che ieri la Conferenza Stato-Regioni,convocata d'urgenza, ha dato parere positivo. Lo comunica ilministero della Politiche agricole, alimentari e forestali.Queste le principali novita' del decreto: DIVIETO DI IMPORTAZIONE DI VEGETALI PROVENIENTI DA COSTA RICA EHONDURAS Viene ribadito il divieto di introdurre nell'Unioneeuropea vegetali destinati alla piantagione originarie di CostaRica e Honduras, ad eccezione delle sementi di Caffe'.RAFFORZATO MONITORAGGIO E CONTROLLO ALLE FRONTIERE Vengonoulteriormente incrementati i controlli alle frontiere su pianteprovenienti da Stati dove e' accertata la presenza di Xylella,che sono ammesse esclusivamente se accompagnate da certificatofitosanitario e se hanno superato specifici controlli deiServizi fitosanitari regionali. ISPEZIONI E MONITORAGGIO SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE Comeprevisto dalla decisione Ue viene ulteriormente rafforzatal'attivita' di monitoraggio in tutte le Regioni attraversocampionamento e analisi in particolare delle piante possibiliospiti del batterio al fine di evitare la diffusione dellamalattia. (AGI)  Red/Oll  (Segue)


Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it