Vino: Confagricoltura Asti, nessuna vergogna, vendemmia record

(AGI) - Torino, 7 ott. - Confagricoltura Asti riafferma la suaposizione dopo le inchieste sui casi di sfruttamento nelle vigne e ribadisce : "altro che vergogna, questa sara' unavendemmia da ricordare". "Come maggiore associazione datoriale della provincia chesostiene 'l'impresa in agricoltura' - sottolinea -, nonpossiamo che respingere al mittente l'etichetta 'vendemmiadella vergogna' applicata da alcuni giornali dopo l'inchiestasul lavoro nero e caporalato messa in campo dalle Forzedell'Ordine e l'Ispettorato del lavoro, di pattuglia con ilCorpo Forestale dello Stato, tra i vigneti del Sud Astigiano". Confagricoltura Asti, prosegue, " e' sempre stata in

(AGI) - Torino, 7 ott. - Confagricoltura Asti riafferma la suaposizione dopo le inchieste sui casi di sfruttamento nelle vigne e ribadisce : "altro che vergogna, questa sara' unavendemmia da ricordare". "Come maggiore associazione datoriale della provincia chesostiene 'l'impresa in agricoltura' - sottolinea -, nonpossiamo che respingere al mittente l'etichetta 'vendemmiadella vergogna' applicata da alcuni giornali dopo l'inchiestasul lavoro nero e caporalato messa in campo dalle Forzedell'Ordine e l'Ispettorato del lavoro, di pattuglia con ilCorpo Forestale dello Stato, tra i vigneti del Sud Astigiano". Confagricoltura Asti, prosegue, " e' sempre stata in primalinea nella denuncia delle situazioni irregolari e considera ilavoratori stranieri una preziosa risorsa per l'economiaastigiana". Ed in quest'ottica Confagricoltura Asti comeAgrinsieme ha elaborato un documento in cui viene proposto allaPrefettura di Asti "di regolamentare i flussi di vendemmiatoriin modo che siano identificabili e rientrino nell'alveo dellalegalita', senza che esista la possibilita' 'di contratti innero o grigio'", conclude il presidente Massimo Forno.(AGI)