Vino: accordo Banca Mps-consorzio tutela Morellino

(AGI) - Firenze, 18 set. - Banca Monte dei Paschi di Sienavuole essere ancora piu' vicina al Consorzio di Tutela delMorellino di Scansano. In un momento ancora difficile per iproduttori del made in Italy, grazie alla riduzione del costodel denaro voluta dalla Banca Centrale Europea, il Monte deiPaschi vuole offrire ai vitivinicoltori del Morellino soluzionialle loro esigenze finanziarie. La nuova convenzione dedicataai produttori del consorzio presenti nei comuni di Grosseto,Campagnatico, Magliano in Toscana, Manciano, Scansano,Semproniano e Roccalbegna, e' stata firmata oggi a Grosseto dalpresidente del Consorzio Giuseppe Mantellassi e dal

(AGI) - Firenze, 18 set. - Banca Monte dei Paschi di Sienavuole essere ancora piu' vicina al Consorzio di Tutela delMorellino di Scansano. In un momento ancora difficile per iproduttori del made in Italy, grazie alla riduzione del costodel denaro voluta dalla Banca Centrale Europea, il Monte deiPaschi vuole offrire ai vitivinicoltori del Morellino soluzionialle loro esigenze finanziarie. La nuova convenzione dedicataai produttori del consorzio presenti nei comuni di Grosseto,Campagnatico, Magliano in Toscana, Manciano, Scansano,Semproniano e Roccalbegna, e' stata firmata oggi a Grosseto dalpresidente del Consorzio Giuseppe Mantellassi e dal direttoreterritoriale Mps di Grosseto, Paola Basagni.E' quanto si leggein una nota di Banca Mps.La convenzione prevede un pacchetto dimisure ad hoc a condizioni agevolate, che coprono le necessita'della filiera vitivinicola in un momento di rilancio delleetichette made in Italy. "La sensibilita' alle imprese delterritorio, soprattutto in Maremma, e' una delle missioni diBanca Mps - commenta Paola Basagni, direttore territoriale dimercato di Banca Mps a Grosseto - e la vitivinicoltura e' unodei simboli della produttivita' e dello stile italiano chetrova nella Toscana uno dei suoi centri di eccellenza.L'agricoltura fa poi parte del dna della Banca che storicamentetrae origine dal settore primario e dalla Maremma inparticolare. Il Monte continua a seguire le esigenze degliagricoltori che creano ricadute positive nell'indotto enell'ambiente e che investono contribuendo a far crescere ilvalore del terroir". La dinamicita' degli imprenditori agricolie vitivinicoli in particolare e' fondamentale perche'costituisce un presidio di sviluppo economico e di salvaguardiadell'ecosistema oltre a rappresentare un biglietto da visitaculturale tra i piu' appetiti dai consumatori che sannoapprezzare il legame tra prodotti e territorio."Questa nuovaconvenzione con Banca Monte dei Paschi - sottolinea GiuseppeMantellassi, presidente del 'Consorzio a Tutela del vinoMorellino di Scansano' - e' uno strumento fondamentale adisposizione dei produttori del Morellino di Scansano, perperseguire un ulteriore innalzamento della qualita' del nostroprodotto, requisito sostanziale affinche' il Morellino diScansano continui a rappresentare in Italia e all'esterol'unicita' e la tipicita' della Maremma, continuando a dareimpulso a tutti i settori produttivi collegati". Tra le misurepreviste dall'accordo ci sono finanziamenti per invecchiamentovini, attrezzatura di campagna e di cantina e anticipo spese diproduzione. Il Consorzio a Tutela del Morellino di Scansano,nato nel 1992, rappresenta oggi oltre 200 soci e svolgel'attivita' di tutela, valorizzazione e promozione neiconfronti di tutti coloro che, soci e non del Consorzio,rivendicano Morellino di Scansano DOCG, grazie alriconoscimento ad operare erga omnes, avvenuto con DecretoMinisteriale 22 febbraio 2012. La produzione di Morellino diScansano si attesta tra 9 milioni e mezzo ed i 10 milioni dibottiglie annue, provenienti dai circa 1500 ettari di vignetisituati nei comuni di Campagnatico, Grosseto, Magliano inToscana, Manciano, Scansano.(AGI)Red/Mav