Tunisia: esperto, pesanti ricadute sul turismo e l'economia

(AGI) - Tunisi, 19 mar. - L'attacco terroristico al Museo delBardo rappresenta "un duro colpo per il turismo della Tunisia,vero pilastro dell'economia del Paese", mentre le conseguenzesi stanno facendo sentire anche sui mercati finanziari. Lo haaffermato l'esperto di economia Ezzedine Saidene, direttoredella societa' di consulenza finanziaria tunisina DirectwayConsulting, dopo l'attentato che ha causato un bilancioprovvisorio di 23 vittime, tra cui un numero ancora imprecisatodi cittadini italiani. "Il turismo e' uno dei principali motori dell'economiatunisina: copre il 7 per cento del prodotto interno lordo(Pil), il 55 per cento del deficit commerciale

(AGI) - Tunisi, 19 mar. - L'attacco terroristico al Museo delBardo rappresenta "un duro colpo per il turismo della Tunisia,vero pilastro dell'economia del Paese", mentre le conseguenzesi stanno facendo sentire anche sui mercati finanziari. Lo haaffermato l'esperto di economia Ezzedine Saidene, direttoredella societa' di consulenza finanziaria tunisina DirectwayConsulting, dopo l'attentato che ha causato un bilancioprovvisorio di 23 vittime, tra cui un numero ancora imprecisatodi cittadini italiani. "Il turismo e' uno dei principali motori dell'economiatunisina: copre il 7 per cento del prodotto interno lordo(Pil), il 55 per cento del deficit commerciale e impiega circail 12 per cento della popolazione attiva (400 mila persone). Ilsettore era gia' stato indebolito dalla Rivoluzione deigelsomini, con la chiusura di 15-20 alberghi e la perdita dicirca 3.000 posti di lavoro diretti", ha dettoSaidene."Purtroppo le conseguenze di quanto avvenuto ieri vannooltre il settore turistico e puntano dritte al cuore dellanostra economia", ha detto l'esperto di economia. "L'indiceTunindex - ha aggiunto - ha perso ieri il 2,47 per cento e laBorsa di Tunisi ha avuto un vero e proprio 'mercoledi' nero'dopo l'attacco terroristico". Secondo Saidene le ripercussionisono state immediate con 54 titoli che hanno chiuso in negativocontro solo quattro tracce leggermente in attivo. "Oggi piu'che mai la Tunisia ha bisogno di aiuti internazionali", haconcluso Saidene. (AGI).