Premio Biol: in gara a Bari 300 oli biologici da tutto il mondo

(AGI) - Bari, 18 mar.- "L'agricoltura biologica non e' solo unmetodo di produzione rispettoso della salute dell'uomo edell'ambiente, ma anche un modello di sviluppo sostenibile chevalorizza la qualita' delle risorse delle comunita' locali,aiutandole a far fronte alla concorrenza globale. Il PremioBiol e' un patrimonio, un evento che sintetizza tutto cio'nell'extravergine bio". Con queste parole l'assessore regionalealle Risorse agrolimentari della Puglia Fabrizio Nardoni, hasalutato stamani l'apertura del ventesimo Premio Biol, ilconcorso per i migliori oli biologici al mondo in programma aBari fino a venerdi'.Il coordinatore del Biol, Nino Paparellaha presentato

(AGI) - Bari, 18 mar.- "L'agricoltura biologica non e' solo unmetodo di produzione rispettoso della salute dell'uomo edell'ambiente, ma anche un modello di sviluppo sostenibile chevalorizza la qualita' delle risorse delle comunita' locali,aiutandole a far fronte alla concorrenza globale. Il PremioBiol e' un patrimonio, un evento che sintetizza tutto cio'nell'extravergine bio". Con queste parole l'assessore regionalealle Risorse agrolimentari della Puglia Fabrizio Nardoni, hasalutato stamani l'apertura del ventesimo Premio Biol, ilconcorso per i migliori oli biologici al mondo in programma aBari fino a venerdi'.Il coordinatore del Biol, Nino Paparellaha presentato l'evento, organizzato dal CiBi, promosso daRegione Puglia (Area Politiche per lo sviluppo rurale), Cameradi Commercio di Bari e Citta' di Andria, e patrocinato dalMinistero delle Politiche Agricole e Forestali e dal Comune diBari. Il tutto sullo sfondo della suggestiva mostra degli oliconcorso - una panoramica di cultivar e packaging a livellomondiale. Quindi il via agli assaggi dei 24 giurati (molti difatto anche importanti operatori e stakeholders) provenienti,oltre che da varie regioni italiane, anche da Cina, Germania,Giappone, Gran Bretagna, Grecia, Slovenia, Spagna, Tunisia eUsa. Il panel sta valutando la cerchia finale dei 300 oli ingara, provenienti da 14 Paesi, con la grande soddisfazionedegli organizzatori per aver raggiunto un numero cosi' alto dicampioni nonostante l'annata molto difficile. I lavoriproseguiranno nel pomeriggio di oggi e domani anche con dueincontri tecnici tematici su "Olivo, Xylella e biologico" e su"Pac, Psr 2014-20 e biologico". La conclusione e' previstavenerdi' mattina al Fortino S. Antonio, con la giuria deiragazzi del BiolKids alle 10 e a seguire la proclamazionefinale dei vincitori.(AGI)