Pecorino romano: Coldiretti, no a contratti latte sotto 1, 10 euro

(AGI) - Cagliari, 5 dic. - Il prezzo del Pecorino romanocontinua a crescere: in base all'ultima rilevazione haraggiunto la quotazione di 8,65 euro al chilo, cioe' 1,65 euroin piu' rispetto a un annofa. Lo segnala Coldiretti Sardegna,nell'invitare i pastori a non firmare con i trasformatoricontratti per il latte ovino a meno di 1,10 euro al litro. "Nonpuo' incassare solo una parte della filiera", avverte ildirettore dell'organizzazione di categoria, Luca Saba. "Iltrend positivo dev'esserci anche per il prezzo del latte". Coldiretti rilancia l'invito gia' rivolto nei mesi scorsi "aiprotagonisti della filiera e

(AGI) - Cagliari, 5 dic. - Il prezzo del Pecorino romanocontinua a crescere: in base all'ultima rilevazione haraggiunto la quotazione di 8,65 euro al chilo, cioe' 1,65 euroin piu' rispetto a un annofa. Lo segnala Coldiretti Sardegna,nell'invitare i pastori a non firmare con i trasformatoricontratti per il latte ovino a meno di 1,10 euro al litro. "Nonpuo' incassare solo una parte della filiera", avverte ildirettore dell'organizzazione di categoria, Luca Saba. "Iltrend positivo dev'esserci anche per il prezzo del latte". Coldiretti rilancia l'invito gia' rivolto nei mesi scorsi "aiprotagonisti della filiera e alla Regione a programmareseriamente e stabilizzare il comparto; lo possiamo fare con unpiano di regolazione dell'offerta per il Pecorino romano, sullascorta dell'esempio positivo francese con il Roquefort. Tutti isegmenti della filiera devono agire in maniera coordinata,fissando i quantitativi di Romano da produrre, inserendo difatto un elemento stabile nella dinamica di formazione delprezzo sul mercato". (AGI)Red-Rob