Ogm: Coldiretti, con Italia vietano coltivazione altri 18 paesi Ue

(AGI) - Roma, 5 ott. - Come l'Italia altri 18 Stati membrihanno notificato alla Commissione europea la richiesta divietare la coltivazione di ogm sul loro territorio entro itermini stabiliti dalla Direttiva 412/2015 (art. 26 quarter"Misure transitorie"). Lo rende noto la Coldiretti allascadenza dei termini nel sottolineare che il totale di 19 Statimembri e' composto da Austria, Bulgaria, Cipro, Croazia,Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Italia, Lettonia,Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Slovenia, eUngheria, mentre la Gran Bretagna ha presentato domanda perScozia, Galles e Irlanda del nord ed il Belgio per la Vallonia.Si

(AGI) - Roma, 5 ott. - Come l'Italia altri 18 Stati membrihanno notificato alla Commissione europea la richiesta divietare la coltivazione di ogm sul loro territorio entro itermini stabiliti dalla Direttiva 412/2015 (art. 26 quarter"Misure transitorie"). Lo rende noto la Coldiretti allascadenza dei termini nel sottolineare che il totale di 19 Statimembri e' composto da Austria, Bulgaria, Cipro, Croazia,Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Italia, Lettonia,Lituania, Lussemburgo, Malta, Olanda, Polonia, Slovenia, eUngheria, mentre la Gran Bretagna ha presentato domanda perScozia, Galles e Irlanda del nord ed il Belgio per la Vallonia.Si tratta - sottolinea la Coldiretti - di una conferma dellacrescente opposizione agli organismi geneticamente modificatiin agricoltura in tutta Europa, dove riguarda la stragrandemaggioranza dei Paesi, perche' non hanno mantenuto le promessemiracolistiche. Le superfici seminate a transgenico nell'UnioneEuropea nono solo sono del tutto marginali rispetto al totalema addirittura in calo nel 2014 con una diminuzione del 3 percento, a conferma della crescente diffidenza nei confronti diuna tecnologia che non rispetta le promesse, secondo l'analisidel rapporto annuale 2014 dell'"International Service for theAcquisition of Agri-biotech Applications" (ISAAA). (AGI) Mld (Segue)