Expo: esperti, attenzione a falsi miti su cibo e salute

(AGI) - Milano, 6 ott. - Dal latte che fa venire l'autismo allevitamine che curano la schizofrenia. Dal "cibo-spazzatura" checausa malattie mentali al caffe' che risveglia la mente. Eancora: la cioccolata che allontana la depressione, il pesceche fa prendere buoni voti, le noci che sono il cibo delcervello e i mirtilli che accendono la memoria. Sono questidieci falsi miti e le semplificazioni comuni spiegate inoccasione del convegno "Mindeat: alimentazione e salute mentaletra miti e pregiudizi", promosso dall'Ospedale PediatricoBambino Gesu' a Expo Milano 2015 nell'ambito delle iniziativedella Santa Sede. Nel corso

(AGI) - Milano, 6 ott. - Dal latte che fa venire l'autismo allevitamine che curano la schizofrenia. Dal "cibo-spazzatura" checausa malattie mentali al caffe' che risveglia la mente. Eancora: la cioccolata che allontana la depressione, il pesceche fa prendere buoni voti, le noci che sono il cibo delcervello e i mirtilli che accendono la memoria. Sono questidieci falsi miti e le semplificazioni comuni spiegate inoccasione del convegno "Mindeat: alimentazione e salute mentaletra miti e pregiudizi", promosso dall'Ospedale PediatricoBambino Gesu' a Expo Milano 2015 nell'ambito delle iniziativedella Santa Sede. Nel corso del convegno e' emerso che nessunodei miti elencati dall'ospedale pediatrico hanno un fondamentoscientifico. Ad oggi, secondo gli esperti, nessuno studiovalidato prova l'esistenza di un rapporto di causalita' direttatra assunzione di cibo e sviluppo di malattie mentali come, adesempio, la depressione, la schizofrenia o l'autismo ne'conferma l'efficacia di un singolo alimento per il trattamentodei disturbi psichiatrici. E' cosi' anche per i disturbi delcomportamento alimentare: anoressia e bulimia. "L'origine diquesti disturbi e' multifattoriale. All'insorgenza del problemaconcorrono predisposizione genetica, tratti di personalita' chetendono al perfezionismo, attitudine al controllo ossessivo efattori familiari", ha spiegato Stefano Vicari, responsabile diNeuropsichiatria infantile dell'Ospedale Pediatrico BambinoGesu', secondo il quale andrebbero escluse anche le ipotesi diun legame tra autismo e cibo. Diversa dai falsi miti e' laconvinzione che cibi alcuni cibi (pesce, cioccolata, mirtilli,noci o caffe') abbiano effetti benefici sulla salute. "Questegeneralizzazioni hanno un fondamento scientifico, ma attenzioneperche' le scelte alimentari non devono essere assolutizzate",ha detto Vicari. "Il vantaggio per il fisico e per la psiche diciascuno si ottiene solo se una dieta varia e ben bilanciata siinserisce in un corretto stile di vita generale", ha concluso.(AGI)Red/Pgi