Expo: Cciaa Pescara promuove eccellenze territorio con 2 eventi

(AGI) - Pescara, 19 giu. - Proseguono le attivita' della Cameradi Commercio di Pescara a sostegno delle imprese delterritorio, nell'ambito dell'Expo 2015. Ed e' proprio conl'obiettivo di massimizzare i benefici derivanti dalla piu'importante esposizione mondiale, sia i termini di proficuirisultati economici che di immagine del territorio, che l'Entecamerale pescarese ha organizzato una due giorni (8-9 luglioprossimi) all'insegna di un vero percorso multisensoriale, traarte visiva e culinaria, per far scoprire Pescara e l'Abruzzo,una delle regioni piu' belle e "gustose" d'Italia. Inparticolare, a conclusione della settimana del protagonismoabruzzese, quando cioe' i

(AGI) - Pescara, 19 giu. - Proseguono le attivita' della Cameradi Commercio di Pescara a sostegno delle imprese delterritorio, nell'ambito dell'Expo 2015. Ed e' proprio conl'obiettivo di massimizzare i benefici derivanti dalla piu'importante esposizione mondiale, sia i termini di proficuirisultati economici che di immagine del territorio, che l'Entecamerale pescarese ha organizzato una due giorni (8-9 luglioprossimi) all'insegna di un vero percorso multisensoriale, traarte visiva e culinaria, per far scoprire Pescara e l'Abruzzo,una delle regioni piu' belle e "gustose" d'Italia. Inparticolare, a conclusione della settimana del protagonismoabruzzese, quando cioe' i riflettori punteranno al massimosulla nostra regione, la Camera di Commercio, ha programmatodue cene evento offrendo cosi' la possibilita' di degustare isapori d'Abruzzo. Ricette tipiche, con il suo toccod'innovazione, dello chef stellato Michelin Nicola Fossaceca edi piatti fantasiosi, ricchi di tutti i colori d'Abruzzo,dell'Istituto alberghiero Ipssar De Cecco, saranno preparati eserviti all'interno del Chiostro di Umanitaria, prestigiosaresidenza storica del '400, le cui pareti affrescate sonoun'eredita' senza prezzo. Un ambiente che sara' personalizzatoed "arricchito", per l'occasione, con quadri originali diAndrea Pazienza, ambasciatore d'eccezione dell'iniziativa.Sette opere originali e 40 riproduzioni del famoso fumettista,che con la sua arte ha reso celebre Pescara. Arte che sara'oggetto di una rivisitazione del territorio inteso non solocome mare e monti, ma come sfondo di uno dei piu' grandiartisti dell'ultima parte del novecento, regione dal carattereforte, deciso e moderno che negli anni passati ha cavalcatol'onda dell'arte contemporanea. Tutto cio', nell'ottica dioffrire un'immagine dell'Abruzzo, a 360 gradi: dalle eccellenzeagroalimentari fino, appunto, all'arte contemporanea. Dueserate, all'insegna dell'Abruzzo da scoprire, presentate dalgastronauta Antonio Paolini, giornalista collaboratore de IlMessaggero per gli inserti di green economy e specializzato suitemi legati alle politiche agricole, alla produzione wine &food nazionale ed internazionali e ai temi legati al gusto per:Gambero Rosso, L'Espresso, Spirito Divino (edizione Italia eAsia), Monsieur, Arbiter, Cook.inc, Mondo Agricolo(Confagricoltura), I Fiori del Male, oltre che componente delladirezione nazionale delle Guide de L'Espresso. Il targetdell'iniziativa e' rappresentato da giornalisti di stampanazionale generalista e specializzata, da blogger, daselezionati buyer esteri ed ancora da ristoratori milanesi elombardi e da rappresentanti di Istituzioni nazionali edestere. Le aziende espositrici (numero selezionato e limitato)accompagneranno gli ospiti alla scoperta dei prodottiattraverso percorsi sensoriali e con la messa a disposizionedegli stessi per i menu' degli chef. Inoltre, le aziendepotranno fornire ai giornalisti la propria company profile eduna descrizione delle produzioni per le cartelle stampa cheverranno distribuite ai media presenti. I blogger seguiranno,nello specifico, la serata del 9 luglio in real timecommunication. Le aziende partecipanti alle due serate potrannoanche usufruire di uno spazio presso Casa Abruzzo, nelquartiere di Brera dall'8 all'11 luglio, con il coordinamentodello staff camerale pescarese. (AGI)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it