Enogastronomia: la carbonara che piace al turista e' di stagione

(AGI) - Roma, 1 ott. - Chiedono piatti tipicamente made inItaly spesso con cappuccino per chiudere il pasto masoprattutto vogliono mangaire la pasta quando arrivano a Roma.La pasta e' il piatto piu' amato dai turisti e le ricette piu'apprezzate sono la amatriciana e la carbonara. Ed e' suquest'ultima che punta il nuovo bistrot che ha aperto le portenegli ex mulini Biondi sotto il ponte dell'Industria a Romanoto comunemente come Ponte di Ferro. La new entry dellaristorazione romana, dei fratelli Alessio e Fabio Mattaccini sichiama Bibere e questa volta in tema di

(AGI) - Roma, 1 ott. - Chiedono piatti tipicamente made inItaly spesso con cappuccino per chiudere il pasto masoprattutto vogliono mangaire la pasta quando arrivano a Roma.La pasta e' il piatto piu' amato dai turisti e le ricette piu'apprezzate sono la amatriciana e la carbonara. Ed e' suquest'ultima che punta il nuovo bistrot che ha aperto le portenegli ex mulini Biondi sotto il ponte dell'Industria a Romanoto comunemente come Ponte di Ferro. La new entry dellaristorazione romana, dei fratelli Alessio e Fabio Mattaccini sichiama Bibere e questa volta in tema di pasta propone lacarbonara di stagione di Andrea Massari, giovane chef che hacollaborato con Angelo Troiani, Anthony Genovese e MauroUliassi. Di questi tempi arriva nel piatto condita non solo conil classico tuorlo d'uovo ma un tocco di funghi poricini chetrasformano e ringiovaniscono la ricetta tanto amata dagliamericani in visita nella capitale ai tempi della Dolce vita.Ma lo chef riserva notevoli soprese gourmet nel suo menu' didegustazione dove i prezzi sono decisamente contenuti eanti-crisi. A cominciare dalla ricciola battuta al coltello congelato ai ricci di mare e gel di pomodori; per passare aldiplomatico con pate' di fegato, fichi ed erbe spontanee, aipaccheri con ventresca di tonno e mentuccia con olive di Gaeta;all'agnello arrosto con patate alla liquirizia e mousse dicioccolato. Gewurztraminer, Fiano di Avellino e ChiantiClassico Riserva sono abbinati a questo menu' dal bartenderValerio D'Arcangeli che prima della cena al bancone proponecocktail classici e drink innovativi per un viaggio lungo isapori che hanno caratterizzato il mondo dei bar dagli anni '70ad oggi. Il locale, dove le antiche volte che sormontavanoriserve di grano del mulino sono state conservate, ha ilfascino dell'archeologia industriale che fa della zona Ostienseun'area di grande interesse turistico oltre ad essere uno deiquartieri della movida romana. (AGI) Red/