Collezionismo: Bolaffi, Asta vini rari, incasso di 600mila euro (2)

(AGI) - Torino, 15 nov. - Tra gli altri conferimenti da cantineselezionate, l'aggiudicazione piu' alta spetta alla selezionedi diciotto bottiglie e dodici magnum Domaine de laRomanee-Conti di vecchie annate: un lotto unico di bottiglieche da 2 mila euro di base d'asta e' stata aggiudicata a 17.500euro. Successo anche per le numerose bottiglie italiane incatalogo, tra le quali la magnum di Barolo Monfortino Riserva1999 Giacomo Conterno, battuta a 1.750 euro; il Sassicaia 1985della Tenuta San Guido, annata pregiata aggiudicata a 1250euro, e le tre bottiglie di Masseto 2001 passate di mano per

(AGI) - Torino, 15 nov. - Tra gli altri conferimenti da cantineselezionate, l'aggiudicazione piu' alta spetta alla selezionedi diciotto bottiglie e dodici magnum Domaine de laRomanee-Conti di vecchie annate: un lotto unico di bottiglieche da 2 mila euro di base d'asta e' stata aggiudicata a 17.500euro. Successo anche per le numerose bottiglie italiane incatalogo, tra le quali la magnum di Barolo Monfortino Riserva1999 Giacomo Conterno, battuta a 1.750 euro; il Sassicaia 1985della Tenuta San Guido, annata pregiata aggiudicata a 1250euro, e le tre bottiglie di Masseto 2001 passate di mano per2.250 euro. Battute anche dodici bottiglie di Sassicaia 2005nella confezione originale, il 'forziere di legno', cedute a2.500 euro. Ed ancora, nell'asta di ieri sera a Torino, Nonsono mancate "battaglie al rialzo" come per la selezione di 16bottiglie di Champagne Grand Cru dove da 150 euro di based'asta i rilanci sono arrivati a 4.750 euro. Per la prima astadi vini rari le offerte sono arrivate anche da altri Paesi comeGermania, danimarca, Francia, Spagna, Russia e Singapore, HongKong e Stati Uniti. "Le premesse erano ottime, - sottolineaGiulio Filippo Bolaffi, amministratore delegato del Gruppotorinese - ma il risultato ha superato le nostre piu' roseeaspettative. Questa prima asta e' sicuramente il preludio di unnuovo business per la nostra maison che gia' nella prossimaprimavera presentera' una nuova vendita. Sono convinto cheancora molto lavoro possa essere fatto sia per attrarre nuovicollezionisti, sia per inserire in catalogo nuove interessantietichette, e la collaborazione con Slow Food Editore, chesicuramente proseguira', ci dara' ulteriore modo di perseguirequesto risultato".(AGI)Chc