Agromafie: Coldiretti, mani su appalti da 1, 3 mld in mense scuola

(AGI) - Roma, 13 ott. - Le mani della mafia sulle mensescolastiche: un affare da 1,3 miliardi di euro all'anno,bersaglio 2 milioni di bambini tra i 3 e i 10 anni che ognigiorno mangiano a scuola. Lo dice la Coldiretti in occasionedel convegno di oggi a Roma sul tema "Corruzione e Agromafie"promosso dal presidente della stessa Coldiretti, RobertoMoncalvo, e da Gian Carlo Caselli, presidente del Comitatoscientifico della Fondazione 'Osservatorio sulla criminalita'nell'agricoltura e sul sistema agroalimentare' con lapartecipazione tra gli altri di Raffaele Cantone, presidentedell'Autorita' nazionale anticorruzione, di Giovanni Legnini,vicepresidente

(AGI) - Roma, 13 ott. - Le mani della mafia sulle mensescolastiche: un affare da 1,3 miliardi di euro all'anno,bersaglio 2 milioni di bambini tra i 3 e i 10 anni che ognigiorno mangiano a scuola. Lo dice la Coldiretti in occasionedel convegno di oggi a Roma sul tema "Corruzione e Agromafie"promosso dal presidente della stessa Coldiretti, RobertoMoncalvo, e da Gian Carlo Caselli, presidente del Comitatoscientifico della Fondazione 'Osservatorio sulla criminalita'nell'agricoltura e sul sistema agroalimentare' con lapartecipazione tra gli altri di Raffaele Cantone, presidentedell'Autorita' nazionale anticorruzione, di Giovanni Legnini,vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura, e diMaurizio Martina, ministro delle Politiche agricole alimentarie forestali. Un pericolo di grande attualita' come dimostral'apertura quest'autunno della grande inchiesta sulla fornituradi pasti in scuole elementari e materne delle provincia diNapoli, Avellino e Salerno con 17 misure cautelari neiconfronti di imprenditori e amministratori pubblici perattivita' di dossieraggio per sbaragliare la concorrenza, ecibo di qualita' scadente, talvolta avariato, dato agliscolari. Si tratta in realta' solo dell'ultimo - dice Coldiretti -della lunga serie di episodi che riguarda l'insieme degliappalti pubblici per la ristorazione, dalle scuole agliospedali fino agli immigrati, "come hanno dimostrato le recenticronache di Mafia Capitale con tangenti e corruzione". Datutelare nelle scuole ci sono - sottolinea la Coldiretti -circa il 45 per cento dei bambini negli asili e nelleelementari con una tendenza all'aumento per i cambiamentiimposti dai nuovi stili di vista che favorisce un interessecrescente della malavita. "Si tratta di un crimineparticolarmente odioso poiche' ai danni provocati al sistemaeconomico ed all'occupazione si aggiungono i pericoli per lasalute in una fase delicata della crescita", ha affermato ilpresidente della Coldiretti. E non sara' un caso se un italianosu cinque (20 per cento) ha una valutazione negativa dei pastiserviti nelle mense scolastiche di figli o nipoti, mentre il 42per cento la ritiene appena sufficiente, secondo l'indagineColdiretti/Ixe'. Una netta maggioranza, l'83 per cento -sottolinea la Coldiretti - ritiene che le mense dovrebberooffrire i cibi piu' sani per educare le nuove generazioni dalpunto di vista alimentare mentre solo il 13 per cento, ritieneche dovrebbero essere serviti i piatti che piacciono di piu'.(AGI) Vic