Tumori: Int, premia 4 giovani ricercatori

(AGI) - Milano, 23 giu. - L'Istituto Nazionale dei Tumori, ha celebrato la Giorn...

(AGI) - Milano, 23 giu. - L'Istituto Nazionale dei Tumori, ha celebrato la Giornata della Ricerca 2016, illustrando i contenuti dello Scientific Report relativi ai dati del 2015, che mostrano una netta crescita di tutti gli indicatori di performance della ricerca scientifica e premiando 4 giovani ricercatori. Il premio ? stato assegnato a Maria Chiara Anania, per aver individuato elementi di vulnerabilit? delle cellule tumorali tiroidee che potranno identificare nuove strategie terapeutiche per i tumori della tiroide; a Mattia Boeri per lo studio dei microRNA e la messa a punto di un test molecolare che misura 24 microRNA circolanti nel sangue come valore prognostico per monitorare e valutare il rischio individuale di sviluppare il tumore al polmone nella forma pi? aggressiva, anticipando lo screening con TAC-spirale. Ad Alberto Mussetti, che ha studiato una innovativa tecnica di profilassi anti rigetto dell?ospite nei trapianti di cellule staminali nel contesto delle malattie oncoematologiche: la tecnica consiste nella somministrazione di ciclofosfamide ad alte dosi post trapianto (PT-Cy) per pazienti con donatore solo parzialmente identico, e garantisce risultati sovrapponibili a quelli che si ottengono con un trapianto da donatore compatibile, con una miglior prevenzione di GVHD cronica. Infine ad Alice Rigoni,che con i suoi studi su modelli murini ha identificato un duplice ruolo dei Mast Cell nei confronti della cellula, danneggiata o trasformata, con la quale si interfacciano: nell?uomo, in diversi tipi di patologie intestinali, la dottoressa Rigoni ha mostrato che i MC sono in grado di favorire la rigenerazione tissutale attenuando l?infiammazione, oppure, al contrario, di interagire con l?epitelio trasformato in senso neoplastico, favorendo lo sviluppo del tumore stesso. (AGI)
.