Tumori: giovedi' concerto beneficienza al Gemelli

(AGI) - Roma, 3 mar. - Un concerto di beneficenza dedicato allaneonata Associazione Onlus Stare Accanto - amici dell'Oncologiamedica del Policlinico universitario Agostino Gemelli. Ilconcerto in programma giovedi' 5 marzo, alle ore 18.00, pressol'Auditorium della Facolta' di Medicina e Chirurgia A. Gemelli(L.go F. Vito, 1 - Roma) vede protagonista il noto sacerdotecantautore Don Giosy Cento, i Parsifal e alla batteria, MassimoStendardi. Special Guest del pomeriggio musicale CristianoTurato, solista dei Nomadi. L'intero ricavato del concerto(ingresso 20 euro) sara' devoluto all'associazione che offreassistenza e conforto ai degenti dell'Oncologia medica delPoliclinico Gemelli.

(AGI) - Roma, 3 mar. - Un concerto di beneficenza dedicato allaneonata Associazione Onlus Stare Accanto - amici dell'Oncologiamedica del Policlinico universitario Agostino Gemelli. Ilconcerto in programma giovedi' 5 marzo, alle ore 18.00, pressol'Auditorium della Facolta' di Medicina e Chirurgia A. Gemelli(L.go F. Vito, 1 - Roma) vede protagonista il noto sacerdotecantautore Don Giosy Cento, i Parsifal e alla batteria, MassimoStendardi. Special Guest del pomeriggio musicale CristianoTurato, solista dei Nomadi. L'intero ricavato del concerto(ingresso 20 euro) sara' devoluto all'associazione che offreassistenza e conforto ai degenti dell'Oncologia medica delPoliclinico Gemelli. "L'evento - spiega Alessandra Cassano -Presidente della neo Associazione e oncologa del Gemelli - e'gia' condiviso da numerosi amici sulla nostra pagina Facebook(https://it-it.facebook.com/stareaccanto) e rappresenta per noiuna grande emozione. L'Associazione sta promuovendo alcuneiniziative da una parte a sostegno dei malati e alle lorofamiglie, e dall'altra a favore dei ricercatori,quotidianamente coinvolti nella messa a punto delle procedurediagnostiche di alta tecnologia e dei conseguenti piani ditrattamento. L'aiuto e' oltremodo auspicabile, inconsiderazione della necessita' di risorse rese ancora piu'necessarie dalle nuove procedure diagnostiche e assistenzialiche oggi abbiamo a disposizione per i malati e che sono allabase dei progressi ottenuti nel trattamento delle piu' diffuseneoplasie". (AGI).