Scienza: microplastiche nel Mediterraneo, spedizione Tara a Napoli

(AGI) - Napoli, 29 set. - Un viaggio lungo sette mesi, damaggio a novembre 2014, 22 fermate, 11 Paesi e una sosta inItalia: a Napoli dal 9 al 13 ottobre per un appuntamentoscientifico internazionale organizzato dalla Stazione Zoologicadi Napoli Anton Dohrn. Per cinque giorni il golfo di Napoliospita il veliero Tara, protagonista di Tara Mediterranee,grande esplorazione scientifica per quantificare la presenzadelle microplastiche nel Mediterraneo e i conseguenti effettisull'ambiente, la biodiversita', la salute dell'uomo. Perl'occasione la Stazione Anton Dohrn promuove un programma dieventi, conferenze e incontri tra ricercatori, studenti,pubblico e

(AGI) - Napoli, 29 set. - Un viaggio lungo sette mesi, damaggio a novembre 2014, 22 fermate, 11 Paesi e una sosta inItalia: a Napoli dal 9 al 13 ottobre per un appuntamentoscientifico internazionale organizzato dalla Stazione Zoologicadi Napoli Anton Dohrn. Per cinque giorni il golfo di Napoliospita il veliero Tara, protagonista di Tara Mediterranee,grande esplorazione scientifica per quantificare la presenzadelle microplastiche nel Mediterraneo e i conseguenti effettisull'ambiente, la biodiversita', la salute dell'uomo. Perl'occasione la Stazione Anton Dohrn promuove un programma dieventi, conferenze e incontri tra ricercatori, studenti,pubblico e istituzioni (www.szn.it). Due le spedizioni targate Tara al centro degli appuntamentinapoletani: Tara Oceans - ricerca conclusa nel 2012 suglieffetti del riscaldamento globale sulla biodiversita' nei maridel mondo - e l'attuale Tara Mediterranee, ancora in corso, icui primi risultati gia' chiariscono che nel Mediterraneo c'e'molta piu' plastica di quanta ne vediamo: si parla di almeno250 miliardi di microframmenti. Entrambe le esplorazioni vedonoin prima linea studiosi della Anton Dohrn tra cui: DanieleIudicone, coordinatore per l'oceanografia nella spedizione TaraOceans, il cui compito e' identificare il ruolo delle correntimarine nel determinare la diversita' planctonica, e MariaGrazia Mazzocchi, responsabile dell'analisi dello zooplanctonper Tara Mediterranee che si occupa di studiare il plancton chevive insieme ai microframmenti di plastica. (AGI).