Sanita': Assogenerici, non comprensibile gestione spesa

(AGI) - Roma, 2 mar. - "E' sempre meno comprensibile qualeprincipio guidi la gestione della spesa sanitaria e su qualiobiettivi si orientino i diversi tavoli istituiti tra Stato eRegioni, a cominciare da quello sulla farmaceutica". A parlaree' il presidente di Assogenerici, Enrique Hausermann, acommento dell'intesa sui tagli lineari alla Sanita', raggiuntain seno alla conferenza Stato-Regioni. "E' facile prevedere cheancora una volta, nell'impossibilita' o incapacita' diindividuare vie alternative, si agira' pesantemente sullafarmaceutica. Farmaci salvavita per milioni di pazienti -commenta il presidente di Assogenerici - come la metformina,caposaldo del trattamento del

(AGI) - Roma, 2 mar. - "E' sempre meno comprensibile qualeprincipio guidi la gestione della spesa sanitaria e su qualiobiettivi si orientino i diversi tavoli istituiti tra Stato eRegioni, a cominciare da quello sulla farmaceutica". A parlaree' il presidente di Assogenerici, Enrique Hausermann, acommento dell'intesa sui tagli lineari alla Sanita', raggiuntain seno alla conferenza Stato-Regioni. "E' facile prevedere cheancora una volta, nell'impossibilita' o incapacita' diindividuare vie alternative, si agira' pesantemente sullafarmaceutica. Farmaci salvavita per milioni di pazienti -commenta il presidente di Assogenerici - come la metformina,caposaldo del trattamento del diabete, costano a confezionepoco piu' di un euro: meno di un singolo ghiacciolo, poco piu'di un solo caffe'. Quindi, se vogliamo ridurre la spesadobbiamo ridurre i malati in trattamento. E' questo che sivuole? Diviene opportuno un ripensamento di tutto l'assetto:forse l'unica riforma davvero non ritardabile". (AGI).