Salute: tumore colon-retto, il 60% dei pazienti vince la malattia

(AGI) - Roma, 18 set. - Il tumore del colon-retto si sconfiggeanche con la terapia molecolare, e sei malati su dieci vinconola loro battaglia per la vita. Questo, e numerosi altriconsigli e avvertimenti, sono contenuti in una guida, a cura diFondazione "Insieme contro il Cancro", in collaborazione conl'Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) e EuropaColon, presentata oggi a Milano. "La ragguardevole percentualedi guarigioni e' un risultato importante, raggiunto anchegrazie a nuove terapie 'su misura'. La selezione dei pazienti,basata su un test per verificare la mutazione genetica, sitraduce in un miglioramento

(AGI) - Roma, 18 set. - Il tumore del colon-retto si sconfiggeanche con la terapia molecolare, e sei malati su dieci vinconola loro battaglia per la vita. Questo, e numerosi altriconsigli e avvertimenti, sono contenuti in una guida, a cura diFondazione "Insieme contro il Cancro", in collaborazione conl'Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM) e EuropaColon, presentata oggi a Milano. "La ragguardevole percentualedi guarigioni e' un risultato importante, raggiunto anchegrazie a nuove terapie 'su misura'. La selezione dei pazienti,basata su un test per verificare la mutazione genetica, sitraduce in un miglioramento di tutti i parametri di efficacia,con risparmi consistenti per il servizio sanitario nazionale".Lo ha affermato il prof. Francesco Cognetti, presidenteFondazione 'Insieme contro il Cancro'. Negli ultimi anni - continua il prof. Carmine Pinto,presidente eletto AIOM - abbiamo unito gli sforzi per stabilirele raccomandazioni che permettono di definire con precisione lecaratteristiche biologiche di cinque tipi di cancro: al seno,al colon-retto, al polmone, allo stomaco e melanoma. Inoltre,in base a un recente controllo di qualita' per la valutazionedelle mutazioni genetiche nel carcinoma del colon-retto, e'stato validato il 90% delle strutture di anatomia patologica ebiologia molecolare (79 su 88) che si sono sottoposte inmaniera volontaria al programma delle due societa'scientifiche. In questo modo siamo certi che il test vengaeseguito secondo criteri uniformi e accurati. Si tratta di unaprocedura unica in tutta Europa e vanto italiano a livellomondiale". Il tumore del colon-retto rappresenta uno dei big killer intutto il mondo. Nel nostro Paese e' la terza neoplasia piu'frequente nei maschi e la seconda nelle femmine. Oggi in Italiavivono quasi 300mila persone con una precedente diagnosi diquesta malattia. "E' in costante aumento soprattutto a causadel permanere di stili di vita scorretti, in particolare legatialla scarsa attivita' fisica e alla dieta non equilibrata -spiega il prof. Pinto -. Il cancro del colon e' direttamenteassociato ad un'alimentazione ad alto contenuto calorico, riccadi grassi animali, di carni rosse e povera di fibre. E'dimostrato un incremento di rischio del 15% nelle persone insovrappeso e del 33% negli obesi. Dobbiamo quindi impegnarcisempre piu' intensamente per migliorare il livello diconsapevolezza della popolazione, per far comprendere aicittadini che l'obesita' e' un fattore di rischio, pericolosoquanto il fumo di sigaretta. E' indispensabile mettere in attonuove strategie per ridurre la percentuale di tumori correlatia questa condizione". "Il nostro impegno non si esaurisce negliinvestimenti in ricerca e sviluppo (4 miliardi di dollari nel2013) per rendere disponibili farmaci innovativi - conclude ildott. Francesco Di Marco, amministratore delegato Amgen -.Concentriamo i nostri sforzi anche nella definizione di testche permettano di selezionare in anticipo i pazienti chetrarranno giovamento dalle terapie. Lavoriamo al fianco deglispecialisti per assicurare l'impiego appropriato dei farmaci,coscienti che la sostenibilita' del sistema e' anche nostraresponsabilita'". (AGI).