Rinnovabili: Gse e ingegneri siglano protocollo d'intesa

(AGI) - Roma, 19 giu. - Il Gestore dei Servizi Energetici e ilConsiglio Nazionale degli Ingegneri rafforzano oggi la lorocollaborazione con la firma di un protocollo d'intesa, avvenutanell'ambito della Prima Giornata nazionale dell'Energia, tra ilPresidente e Amministratore delegato del Gse, Nando Pasquali eil Presidente del Cni, Armando Zambrano. L'istituzione di untavolo tecnico per avviare un confronto strutturato epermanente in merito all'evoluzione e all'attuazione degliaspetti normativi del settore delle fonti rinnovabili edell'efficienza energetica e' il principale obiettivo dellaConvenzione che, tra l'altro, e' finalizzata alla realizzazionecongiunta di seminari ed eventi, nonche'

(AGI) - Roma, 19 giu. - Il Gestore dei Servizi Energetici e ilConsiglio Nazionale degli Ingegneri rafforzano oggi la lorocollaborazione con la firma di un protocollo d'intesa, avvenutanell'ambito della Prima Giornata nazionale dell'Energia, tra ilPresidente e Amministratore delegato del Gse, Nando Pasquali eil Presidente del Cni, Armando Zambrano. L'istituzione di untavolo tecnico per avviare un confronto strutturato epermanente in merito all'evoluzione e all'attuazione degliaspetti normativi del settore delle fonti rinnovabili edell'efficienza energetica e' il principale obiettivo dellaConvenzione che, tra l'altro, e' finalizzata alla realizzazionecongiunta di seminari ed eventi, nonche' di corsi di formazionetecnica rivolti sia agli iscritti agli Ordini degli Ingegnerisia al personale del Gse."La figura dell'ingegnere - ha dichiarato Nando Pasquali -costituisce un importante punto di riferimento per una societa'come il Gse che si occupa di materie altamente tecniche.Confidiamo quindi nel supporto del CNI per la correttadivulgazione delle attivita' da noi gestite. Proprio per questoil Gse valorizzera' il proprio patrimonio informativo conl'istituzione di un canale dedicato a favore del ConsiglioNazionale degli Ingegneri". Il presidente del ConsiglioNazionale degli Ingegneri, Armando Zambrano, nel sottolinearel'importanza dell'accordo ed esprimere la sua soddisfazione,evidenzia come dal comparto energetico puo' venire uncontributo rilevante per il rilancio economico: "Le analisi delnostro Centro Studi - afferma il Presidente del Cni, ArmandoZambrano, - dimostrano come proprio dall'efficienza energeticae l'economia che le ruota intorno, puo' venire un impulsonotevole dal punto di vista occupazionale. Dati confermatianche da altre ricerche che attestano come andando nella giustadirezione da qui ai prossimi anni si potrebbe raggiungere laconsiderevole cifra degli 800 mila addetti. Tutti distribuitiin diversi comparti: dall'industria manifatturiera e meccanica,a quella delle costruzioni, fino allo stesso settoreautomobilistico e dei trasporti in generale, in pratica ilcuore pulsante del manifatturiero nazionale". (AGI) .

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it