Ricerca: Roma, Ingv alla fiera mondiale innovazione tecnologica

(AGI) - Roma, 15 ott. - Da domani a domenica 18 l'IstitutoNazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) partecipera', comesponsor "Friends", alla manifestazione Maker Faire di Roma -The European Edition (#MFR15)". Giunta alla sua terza edizione,quest'anno sara' ospitata nel campus universitario dellaSapienza a piazzale Aldo Moro. Assieme alle edizioni di NewYork e San Francisco, l'evento di Roma rappresenta una dellepiu' grandi fiere mondiali dell'innovazione tecnologicaispirata dal movimento Makers. I progetti presenti a #MFR15spazieranno dall'artigianato digitale, alla stampa 3D, al mondodei FabLab e a tutte le espressioni di creativita' supportatadalla tecnologia.

(AGI) - Roma, 15 ott. - Da domani a domenica 18 l'IstitutoNazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) partecipera', comesponsor "Friends", alla manifestazione Maker Faire di Roma -The European Edition (#MFR15)". Giunta alla sua terza edizione,quest'anno sara' ospitata nel campus universitario dellaSapienza a piazzale Aldo Moro. Assieme alle edizioni di NewYork e San Francisco, l'evento di Roma rappresenta una dellepiu' grandi fiere mondiali dell'innovazione tecnologicaispirata dal movimento Makers. I progetti presenti a #MFR15spazieranno dall'artigianato digitale, alla stampa 3D, al mondodei FabLab e a tutte le espressioni di creativita' supportatadalla tecnologia. Numerose anche le scuole superiori,importanti universita' ed enti di ricerca.Presso l'area Ingv stand (padiglione I, stand 12) sara'possibile incontrare i ricercatori che mostreranno alcuni deiloro progetti: dalla stazione sismica basata su hardware esoftware open source, al drone equipaggiato con strumentirealizzati con stampante FDM (Fused Deposition Modeling) per ilcampionamento delle aree vulcaniche ad alcune mappetopografiche tridimensionali, tra le quali un DEM (DigitalElevation Model) dei Colli Albani, realizzate per percorsifruibili da persone non vedenti. Non manchera' il collegamentocon la sala sismica della sede romana dell'Ingv, dove arrivanoi dati dei sismometri di tutto il mondo. L'Istituto, infatti,oltre al monitoraggio capillare del territorio italiano seguein tempo reale la sismicita' e gli tsunami dell'intero pianeta.Gli ideatori dei progetti racconteranno le proprie esperienzenel corso dei 4 seminari che si terranno nelle giornate disabato 17 e domenica 18 ottobre. .