Ricerca: Giannini, s'investe poco ma ora in controtendenza

(AGI) - Trieste, 24 set. - "In Italia si investe sempre meno diquanto sarebbe desiderabile, pero' ora si sta facendo uninvestimento progettuale che non va sottovalutato". Lo ha dettoil ministro dell'Istruzione, l'Universita' e la RicercaStefania Giannini, oggi a Trieste, a margine di un vertice InCEsu scienza e ricerca. "Il semestre di presidenza italianadell'Ue - ha proseguito - e' una grande occasione per metterein evidenza alcune priorita', tra cui il completamento delprogetto di costruzione dello spazio europeo della conoscenza".Continua Giannini: "Noi insistiamo molto sui meccanismi direclutamento trasparenti e omogenei in tutti

(AGI) - Trieste, 24 set. - "In Italia si investe sempre meno diquanto sarebbe desiderabile, pero' ora si sta facendo uninvestimento progettuale che non va sottovalutato". Lo ha dettoil ministro dell'Istruzione, l'Universita' e la RicercaStefania Giannini, oggi a Trieste, a margine di un vertice InCEsu scienza e ricerca. "Il semestre di presidenza italianadell'Ue - ha proseguito - e' una grande occasione per metterein evidenza alcune priorita', tra cui il completamento delprogetto di costruzione dello spazio europeo della conoscenza".Continua Giannini: "Noi insistiamo molto sui meccanismi direclutamento trasparenti e omogenei in tutti gli spazidell'Unione, sul tema della mobilita', in modo tale che non cisia solo l'Erasmus (che crediamo abbia dato e dara' molto allacostruzione di un'Europa dei cittadini e delle coscienze oltreche della moneta e dell'economia) ma anche condizioni dimobilita', che significa poter lavorare in condizioni facili edomogenee". Nel vertice di oggi si e' parlato della creazionedelle infrastrutture della ricerca. "Credo - ha concluso - chela nostra agenda sia molto concreta e molto mirata almiglioramento della vita dei cittadini, perche' la ricerca dibase serve ad affrontare le sfide sociali". (AGI).