Pepsi cerca 10 startup del food da incubare nel suo programma Nutrition Greenhouse

Le aziende selezionate riceveranno fondi per 20.000 euro, oltre alla possibilità di lavorare a fianco di esperti provenienti da alcuni dei brand di punta di PepsiCo

Pepsi cerca 10 startup del food da incubare nel suo programma Nutrition Greenhouse

PepsiCo ha annunciato la seconda edizione del programma di incubazione aziendale Nutrition Greenhouse, un’iniziativa concepita per scoprire e promuovere la crescita di brand di svolta nei settori food e beverage. PepsiCo si prefigge di identificare fino a 10 brand emergenti nel settore della nutrizione, con prodotti rivolti ai consumatori europei. Le aziende selezionate riceveranno fondi per 20.000 euro, oltre alla possibilità di lavorare a fianco di esperti provenienti da alcuni dei brand di punta di PepsiCo, incluso Quaker, Alvalle, Sunbites e Tropicana. I brand che attualmente generano un fatturato pari o inferiore a 5 milioni di euro sono invitati a informarsi sul programma e a inoltrare la candidatura all’indirizzo www.nutritiongreenhouse.com entro l’11 giugno 2018.

In aggiunta alla sovvenzione iniziale da 20.000 euro, ognuno degli imprenditori selezionati potrà beneficiare di un programma di tutoraggio di 6 mesi che prevede un affiancamento individuale ai dirigenti PepsiCo, la cui competenza nel settore permetterà agli imprenditori di sostenere in breve tempo le sfide del mercato e di perseguire una crescita significativa. Al termine del programma, l’Azienda vincitrice si aggiudicherà un premio di 100.000 euro per continuare la propria espansione.

Il programma PepsiCo Nutrition Greenhouse è parte dell’impegno di PepsiCo a favorire l’innovazione e a collaborare con gli imprenditori e innovatori del futuro dei settori food e beverage. La prima edizione del programma, lanciato nel 2017, ha visto le otto aziende partecipanti conseguire una crescita combinata stimata oltre i 10 milioni di euro con un incremento quadruplo nelle vendite nel corso del programma. Il secondo anno prevede un focus più ampio sulla nutrizione al di là delle tematiche della salute e del benessere, e sarà rivolto a brand che si inseriscono nei principali trend del lifestyle, che favoriscono le performance personali o che sono trainati da un obiettivo.​

"La classe di startup del 2017 ha generato un precedente stimolante e di grande ispirazione per il programma di quest’anno, con una forte crescita riscontrata in tutte le otto aziende. In PepsiCo riconosciamo l’importante ruolo che rivestiamo per quanto concerne la crescita dei brand alimentari del futuro e l’evoluzione che caratterizzerà il nostro settore, come parte della nostra politica aziendale “Performance with Purpose”. Non vediamo l’ora di collaborare e imparare da coloro i quali condividono la nostra visione”. ha detto Juan Ignacio Amat, vice presidente nutrizione di PepsiCo e promotore del programma. 

Il programma è aperto agli imprenditori in campo nutrizionale con un brand maturo per il mercato della salute e del benessere. Saranno inoltre presi in considerazione brand inseriti in particolari trend legati alle performance individuali o al lifestyle, così come quelli guidati da una specifica mission. Il marchio o l'azienda devono avere un fatturato pari o inferiore a 5 milioni di euro e non essere in concorrenza diretta o indiretta con PepsiCo o i suoi brand.

Un giudice indipendente valuterà inizialmente le candidature per stabilire l'ammissibilità al programma e, in seguito, un comitato di selezione composto da esperti e professionisti di PepsiCo nel settore alimentare e in materia di investimenti esamineranno le domande sulla base dei seguenti criteri:

  • qualità dei prodotti e del brand: profilo nutrizionale, indicazioni potenziali sulla salute, origine naturale o biologica, etichetta pulita e altri fattori allettanti per i consumatori, oltre naturalmente alle qualità costituite dal gusto, dalla presentazione del brand e dal rapporto qualità/prezzo;

  • un'attenzione evidente per la salute dei consumatori, ivi compresi la performance umana, funzionalità specifiche per le condizioni di salute, fasi e stili di vita sana inclusi scelte alimentari, cambiamenti nelle fasi di vita e gestione delle condizioni;

  • Impatto dimostrabile sull’obiettivo-guida, sulla base dei prodotti (a.e. tracciabilità), dell’impatto sul pianeta (a.e. packaging sostenibile) o sulle persone (a.e. attraverso il supporto delle comunità locali).

  • modello di impresa espandibile;

  • unicità sul mercato.

Saranno selezionate al massimo 10 aziende che riceveranno 20.000 euro e parteciperanno al programma incubatore della durata di 6 mesi. Al termine del programma, un'azienda riceverà altri 100.000 euro per sostenere ulteriormente la propria crescita. Accettando la sovvenzione di 100.000 euro, il vincitore accetterà di cedere a PepsiCo diritti esclusivi per un periodo di sei mesi allo scopo di effettuare un investimento azionario a condizioni reciprocamente concordate.​



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.