L’informazione al positivo sul quotidiano Il Digitale

L’informazione al positivo sul quotidiano Il Digitale

“Meno problemi e più soluzioni alle crisi del nostro tempo” nei contenuti del nuovo quotidiano telematico, "perché l’informazione non è solo avvilimento o allarmismo"

informazione positivo quotidiano il digitale

Silvia Buffo

AGI - Raccontare le rivoluzioni in un mondo in costante cambiamento. È questo l’obiettivo de Il Digitale, quotidiano telematico edito da Id (Identità digitali), società specializzata in comunicazione digital, i cui founder editori sono Alberto Buffo e Silvia Buffo. Una visione chiara e lungimirante già dal 2018, quando il giornale è stato ideato, proponendo un taglio smart nelle notizie.

L’informazione al positivo, come carattere distintivo della linea editoriale

L’obiettivo è di informare attraverso news, storie e approfondimenti, ove possibile, in un’ottica positiva, avvalorati da interviste e contenuti veicolati anche sui canali social del quotidiano, come Facebook, Instagram, TikTok su cui la redazione è in constante sviluppo attraverso lo studio delle più innovative tecniche di divulgazione del contenuto.

“Perché l’informazione non è solo avvilimento o allarmismo”, secondo la visione del direttore responsabile Silvia Buffo, “chi vuole rimanere costantemente aggiornato attraverso ildigitale.it può decidere di farlo senza essere inondato da tristi notizie, in quanto ciò comprometterebbe anche la qualità della propria vita, influendo ancora più sullo stato d’animo, già fortemente provato dagli strascichi della pandemia e di una guerra agli angoli dell’Europa, non ancora conclusa, oltre che dalla drammaticità degli eventi di cronaca che si avvicendano tra le pagine dei tradizionali e nuovi media”.

Ma per far fronte a questo scenario, continua Silvia Buffo, “Il Digitale desidera garantire una chiave di lettura positiva: meno problemi e più soluzioni alle crisi del nostro tempo, per mantenere sempre alto l’entusiasmo, anche quando ci si pone di fronte ad argomenti delicati e complessi”.

Inoltre, il modus operandi della redazione consiste nel creare dibattito critico attraverso nessi sociologico-culturali, che siano identitari e contribuiscano alla costruzione di nuovi valori, specialmente quelli inerenti alla parità dei diritti e all’inclusione, grazie alla versatilità delle rubriche.

Diversità e contrasti, coesistere e dialogare

Il Digitale propone solo news di forte impatto sociale riguardanti i principali eventi quotidiani, politica, attualità, con uno sguardo sempre propositivo. Stimola l’interesse per la cultura, mostre d’arte, musei, non solo libri, e punta sulla digitalizzazione della fruizione del sapere, prestando sempre grande attenzione agli autori e ai personaggi che si distinguono nel panorama italiano in un’ottica etica e progressista.

La redazione monitora le rivoluzioni green per guidare e responsabilizzare i lettori alla tutela e al rispetto del pianeta, rendendoli consapevoli di come uno stile di vita sostenibile possa influire sul benessere dell’ambiente e quindi del cittadino, con uno sguardo aggiornato sulle energie rinnovabili, il fotovoltaico, le smart cities e le soluzioni plastic-free.

Protagoniste le storie ispirazionali, modelli di inclusione e solidarietà, in una società in fieri orientata alla parità dei diritti umani e di genere. Al centro il mondo dell’innovazione, dall’AI alla new e digital economy, fino alla blockchain, con la lente di ingrandimento sui brand fortemente innovativi e originali.

Il Digitale ha inoltre inaugurato un’agorà editoriale, intesa come “mosaico” composto dalle storie delle personalità più influenti del panorama italiano e mondiale, ponendo l’accento sulla certezza che la diversità e i contrasti, non solo possono coesistere, ma anche dialogare costruttivamente. La testata offre uno sguardo ricercato sulla società anche dal punto di vista del lifestyle, delle tendenze, sempre in relazione costante con ambiente e sostenibilità, affinché il lettore possa ispirarsi nel coltivare la propria unicità e lo stile di vita che più gli si addice, sentendosi libero di essere “come si è”.

Infine, con una visione globale di ciò che accade nel mondo, la redazione fornisce un’analisi degli eventi sintonizzati con realtà geograficamente e culturalmente distanti, mantenendo lo sguardo di insieme sui più importanti eventi globali, che dettano le sorti del pianeta. La parola chiave è “sincronia” per garantire una visione ampia e d’insieme.

In collaborazione con sociologi, psichiatri e psicoterapeuti, Il Digitale si propone di sfatare inoltre luoghi comuni, dalla disabilità alla salute mentale, considerata per molti uno “stigma”, riscattando lo sfaccettato universo della psiche, fino alla demolizione di ogni genere di pregiudizio sociale, fornendo strumenti utili per la propria crescita personale.

Dibattito, giornalismo partecipativo e un nuovo progetto editoriale

Il Digitale si rivolge a un pubblico molto vasto e consolidato, che copre una fascia di età eterogenea, un pubblico che attraverso i canali social si mostra esigente verso un’informazione esatta dei temi attuali, sviluppati sempre nell’ottica del dibattito e del giornalismo partecipativo.

In 10 anni dalla sua fondazione, il brand Id ha esplorato diversi ambiti professionali nella declinazione del contenuto digitale. Oggi la sfida ulteriore è quella di una casa editrice 4.0. Il primo obiettivo consiste in un’offerta editoriale che abbracci le tematiche affrontate giornalisticamente in questi anni, ora anche nella forma libro/ebook.

“Raccontare rivoluzioni è la nostra mission: vogliamo dar vita a un bacino di testi aggiornati, che costituiscano una guida avvincente nell’orientamento alle tematiche più attuali e in trend del momento, prospettando modelli e soluzioni alternative nell’approccio alla conoscenza, promettendoci di rompere gli schemi, scardinare i luoghi comuni e sfatare ogni tabù" conclude il direttore Silvia Buffo, "Oggi vogliamo farlo anche con i libri. E accanto alla I di Identità, D sta per Digitale, perché la sfida è navigarci in quello spazio editoriale e cibernetico che è il nuovo millennio. D è anche Divenire, Diventare, Day after Day, è la D di domani: in una dimensione temporale che è quella del futuro, su cui vogliamo scommettere e che vogliamo raccontare, prevedere, anticipare, attraverso i testi della nostra offerta selezionata per un lettore che ami informarsi rapidamente. In coerenza con lo storico brand, nasce Id Edizioni, la casa editrice per chi desidera raccontare e raccontarsi in tempi di pubblicazione record. Giocare d’anticipo, non solo sui temi, ma anche sui tempi, è la strada che stiamo inseguendo”.

La riproduzione è espressamente riservata © Agi 2023