Chi sono le imprenditrici più innovative d'Italia

Chi sono le imprenditrici più innovative d'Italia

Ecco di che cosa si occupano le 6 finaliste della 13esima edizione del Premio GammaDonna che dal 2004 valorizza l’iniziativa imprenditoriale femminile. Settori diversi, con un unico comune denominatore: l’innovazione, nel business e nella gestione d’impresa

imprenditrici piu innovative italia

Le finaliste del premio GammaDonna

AGI - Dal pastificio più antico del mondo all’azienda leader nel settore della decontaminazione particellare, dalle soluzioni avanzate per l’irrigazione di precisione alla startup biotech che ha brevettato la tecnologia per ricreare “un organo vivente in laboratorio”, passando per la prima azienda socialmente responsabile nell’ortofrutta fino alla conceria metal-free e biodegradabile: ecco di che cosa si occupano le 6 finaliste della 13esima edizione del Premio GammaDonna che dal 2004 valorizza l’iniziativa imprenditoriale femminile. Settori diversi, con un unico comune denominatore: l’innovazione, nel business e nella gestione d’impresa.

Saranno Milena Baroni – Mycroclean Italia (Gorgonzola-MI), Amelia Cuomo – Pasta Cuomo (Gragnano-NA),Giulia Giuffrè – Irritec (Capo d’Orlando-ME), Marianna Palella – Citrus (Cesena), Sara Santori – Conceria Nuvolari (Monte Urano-FM) e Silvia Scaglione – React4life (Genova) a contendersi, dagli studi televisivi di QVC Italia, il Premio GammaDonna domenica 21 novembre, alle ore 21.00.

Si tratta del primo format TV italiano che mette in luce e premia l’imprenditoria femminile innovativa, con l’obiettivo di contribuire a ridurre il gender gap in campo socio-economico attraverso esempi d’impresa virtuosi. 

Ad arricchire l’edizione 2021, la proclamazione delle vincitrici del Giuliana Bertin Communication Award, riconoscimento di Valentina Communication per l’imprenditrice che si è distinta nel campo della comunicazione on e offline, e del Women Startup Award powered by Intesa Sanpaolo Innovation Center per la startupper più innovativa in ambito Smart city, Smart mobility, Life Science, Healthcare & Medical Devices, Bioeconomy, Media, Entertainment & Gamification, Fashion, Agri-food tech, Cleantech, Energy.

E la Menzione Speciale per lo Sviluppo Sostenibile che la Commissione europea, partner istituzionale di GammaDonna, conferirà alla biologa marina Mariasole Bianco, fondatrice e Presidente Worldrise, Onlus che dal 2013 agisce per la salvaguardia dell’ambiente marino attraverso progetti creativi di sensibilizzazione e conservazione. “Con questo riconoscimento, assegnato nell’ambito del Premio GammaDonna, abbiamo inteso premiare il grande impegno di Mariasole Bianco, come imprenditrice e divulgatrice scientifica in prima fila sui temi della sostenibilità e del suo impatto economico e sociale legato agli ecosistemi marini – ha commentato Massimo Gaudina, Capo della Rappresentanza a Milano della Commissione europea – Il suo lavoro si inserisce perfettamente nel quadro delle azioni di sostenibilità ambientale e di sviluppo che la Commissione europea porta avanti grazie al Green Deal Europeo e al piano straordinario Next Generation EU”. Mariasole Bianco è infatti ormai punto di riferimento su scala nazionale e internazionale per le politiche legate alla tutela degli oceani e allo sviluppo sostenibile.