Lavoro: Pezzopane (Pd), Jobs act riforma necessaria per i giovani

(AGI) - Roma, 3 dic. - "Credo che il testo del Jobs Act alnostro esame sia una sintesi avanzata tra i diversi interessiin campo e trovo ingiuste, assurde e poco limpide molte dellecritiche emerse, anche in quest'aula. Si tratta di una riformanecessaria soprattutto per i giovani e saranno i dettagli deidecreti delegati a specificare e scrivere il vero Jobs Act". Lodice la senatrice del Pd Stefania Pezzopane, della CommissioneLavoro, che e' intervenuta nell'aula del Senato. "Chi criticail Jobs Act e la riforma dell'articolo 18, soprattutto isindacati e i loro difensori -

(AGI) - Roma, 3 dic. - "Credo che il testo del Jobs Act alnostro esame sia una sintesi avanzata tra i diversi interessiin campo e trovo ingiuste, assurde e poco limpide molte dellecritiche emerse, anche in quest'aula. Si tratta di una riformanecessaria soprattutto per i giovani e saranno i dettagli deidecreti delegati a specificare e scrivere il vero Jobs Act". Lodice la senatrice del Pd Stefania Pezzopane, della CommissioneLavoro, che e' intervenuta nell'aula del Senato. "Chi criticail Jobs Act e la riforma dell'articolo 18, soprattutto isindacati e i loro difensori - prosegue Stefania Pezzopane - sideve chiedere: si e' mai visto un ragazzo italiano andareall'estero a cercare l'articolo 18?"."In Italia - ricorda la senatrice - la disoccupazione giovanilee' al 42,9 per cento, nella fascia di eta' tra i 15 ed i 24anni sono 698 mila gli occupati e 3,2 milioni i disoccupati. Sitratta di numeri enormi, di fronte ai quali non possiamorimanere ostaggi di divisioni, perche' stiamo giocando unapartita piu' grande di noi. La sfida del Jobs Act, di fronte aun mondo del lavoro iniquo in cui ci sono 8 milioni didipendenti a tempo indeterminato protetti dall'articolo 18nelle aziende private e 9 milioni di lavoratori a tempodeterminato e con partita Iva piu' facilmente licenziabili chenegli Usa, e' fondata su tre pilastri: un sistema esteso diammortizzatori sociali con piu' tutele per la maternita',servizi per l'impiego e disciplina dei contratti di lavoro connuova centralita' per il contratto a tempo indeterminato.Chiudere la riforma entro l'anno - ha concluso StefaniaPezzopane - varare insieme le nuove regole del lavoro e gliincentivi per le assunzioni a tempo indeterminato significaridare credibilita' al Paese e speranza alle nostre ragazze eai nostri ragazzi". .