Internet: Tancredi, esplosione grazie a assenza regolamentazione

(AGI) - Roma, 11 giu. - "Internet e' il piu' grande esempio diinnovazione del libero mercato nella storia dell'umanita'. Dal1996 ad oggi abbiamo, infatti, assistito a un'esplosione diInternet grazie all'assenza di una vera e propriaregolamentazione da parte dei Governi. Negli Stati Uniti inquesti ultimi 15 anni sono stati investiti 1.3 trilioni didollari e, rispetto all'Europa, sono stati fatti piu' deldoppio degli investimenti, sia sulla telefonia mobile sia sullarete wireless. Tutto questo grazie a una light-touch regulationche ha permesso agli operatori di investire". Cosi' PaoloTancredi, Vice Presidente della Commissione Politichedell'Unione

(AGI) - Roma, 11 giu. - "Internet e' il piu' grande esempio diinnovazione del libero mercato nella storia dell'umanita'. Dal1996 ad oggi abbiamo, infatti, assistito a un'esplosione diInternet grazie all'assenza di una vera e propriaregolamentazione da parte dei Governi. Negli Stati Uniti inquesti ultimi 15 anni sono stati investiti 1.3 trilioni didollari e, rispetto all'Europa, sono stati fatti piu' deldoppio degli investimenti, sia sulla telefonia mobile sia sullarete wireless. Tutto questo grazie a una light-touch regulationche ha permesso agli operatori di investire". Cosi' PaoloTancredi, Vice Presidente della Commissione Politichedell'Unione Europea della Camera dei Deputati e membro dellaCommissione "Internet Bill of Rights", commenta ledichiarazioni del sottosegretario alle Telecomunicazioni,Antonello Giacomelli, circa la posizione del governo sulla NetNeutrality. Tancredi continua asserendo che "le regole enunciate dallaFcc il 26 febbraio scorso - sotto dettato del governo americanoe del Presidente Obama - non sono sicuramente un modello per ilfuturo. La Net Neutrality, cosi' come concepita dalla Fcc, e'una soluzione che non funziona per un problema che, tral'altro, non esiste. A fronte di cio' l'Europa e l'Italiadovrebbero guardarsi dal recepire tale modello, dove verrannoimposte norme piu' costose per i fornitori di banda larga, iquali stanno gia' iniziando a tagliare gli investimentioltreoceano". Tancredi cita, tra l'altro, la sua recentemissione a Miami nell'ambito del "Telecommunications & MediaForum", organizzato dall'International Institute ofCommunication, in cui era presente come unico relatoreparlamentare italiano ed europeo. "Nei giorni del Tmf di Miamiho avuto modo di parlare con tantissimi attori del mercato chemi hanno confermato le loro criticita' e le forti perplessita'sulla nuova proposta della FCC che creera' tanta incertezza,con annesso blocco degli investimenti. Come sottolineato piu'volte anche dal Commissario FCC Ajit Pai, che ha votato controla decisione dell'autorita' sulla Net Neutrality, occorrononorme che promuovano gli investimenti nella rete enell'innovazione e un mercato libero dello spettro". Tancrediconclude, infine, affermando che "la concorrenza, principiocardine di ogni democrazia liberale, e non la regolamentazionepreventiva, e' la via migliore per promuovere il benessere deiconsumatori". (AGI).