Instagram ha reso i profili più sicuri in caso di furto delle credenziali

Nuove misure per difendersi dal phishing e dai ladri di identità

instagram furto identita profilo

Instagram ha annunciato che aggiornerà le proprie funzioni di sicurezza in modo da rendere i profili più sicuri in caso di furto delle credenziali. L’iniziativa, come spiega la stessa azienda in un comunicato, permetterà all’utente di rientrare in possesso del proprio profilo più facilmente. In particolare, le nuove funzioni - per ora in via sperimentale - riguardano il la funzione “bisogno di ulteriore aiuto”, che comparirà dopo ripetuti tentativi di accedere al profilo.

Da lì, l’utente potrà inserire diversi tipi di informazioni specifiche relative all’ account, ad esempio, l'indirizzo e-mail o il numero di telefono associato, o l'e-mail o il numero di telefono utilizzato al momento della registrazione su Instagram, per poi ricevere un codice di autenticazione per il recupero dell’account. Grazie a questa funzione, precisa l’azienda, sarà possibile “recuperare il tuo account anche se le informazioni (come nome utente e le informazioni di contatto associate) sono state modificate da un hacker”.

Sempre più spesso infatti gli utenti cadono in trappole tese dai truffatori digitali e mirate a cercare di acquisire nome utente e password degli account. Si tratta del classico esempio delle pagine di phishing, che emulano graficamente un servizio, inducendo l’utente a effettuare il login. In realtà, sta inserendo le informazioni in un finto form, direttamente leggibile dal truffatore. “L’obiettivo nei prossimi mesi è quello di consentire agli utenti di recuperare l’account direttamente dall'applicazione, senza bisogno di ulteriore supporto da parte del nostro Community Operation team”, scrive l’azienda.

Altra novità introdotta da Instagram - già disponibile su Android e in fase di rilascio per iOS - riguarda il nome degli account, che non sarà più immediatamente disponibile ad altri nel caso in cui lo volessimo cambiare. Questa soluzione eviterà le sostituzioni di account, impedendo che un intruso sostituisca il nome del nostro account per poi riutilizzarlo immediatamente dopo su un altro profilo.

“Vogliamo assicurarci che lo username sia al sicuro per un determinato periodo di tempo dopo aver apportato modifiche all’account, il che significa che non può essere richiesto da qualcun altro se perdi l'accesso al tuo account”, si legge nella nota. “Abbiamo notato che se qualcuno cambia o perde il proprio nome utente, a volte questo può essere rivendicato rapidamente da un'altra persona - e prosegue -. Con questa funzione, diamo al titolare dell’account la sicurezza di sapere che il suo nome utente non sarà disponibile per essere rivendicato da qualcun altro per un periodo di tempo a seguito di eventuali modifiche”.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it