Farmaci: Aifa, in un anno +2,3 mld spesa, pesano gli anti-epatite

(AGI) - Roma, 21 giu. - Deciso aumento della spesa farmaceutica nel 2015: 2,3 mi...

(AGI) - Roma, 21 giu. - Deciso aumento della spesa farmaceutica nel 2015: 2,3 miliardi di euro in piu' rispetto all'anno precedente, pari a +8,6%. Pesano su questo dato soprattutto i nuovi "superfarmaci" contro l'epatite C, costati da soli in un anno 1,7 miliardi di euro, con un incremento del 24,5% della spesa da parte delle strutture sanitarie pubbliche. Lo sottolinea l'Aifa nel rapporto annuale Osmed sul consumo dei farmaci. Nel 2015 la spesa farmaceutica ha rappresentato l'1,9% del Pil, pari a 28,9 miliardi di euro, di cui il 76,3% rimborsato dal SSN. In media, per ogni cittadino italiano, la spesa per farmaci e' ammontata a circa 476 euro. La spesa farmaceutica territoriale complessiva e' stata pari a 21.778 milioni, la spesa pubblica territoriale e' stata di 13.398 milioni di euro (circa 220 euro pro capite), ossia il 61,5% della spesa farmaceutica territoriale, e ha registrato un sensibile aumento del +13,1%, dovuto principalmente all'aumento della spesa per medicinali di classe A erogati in distribuzione diretta e per conto (+51,4%). La spesa a carico dei cittadini, comprendente la spesa per compartecipazione, per i medicinali di classe A acquistati privatamente e quella per i farmaci di classe C, e' stata di 8.380 milioni euro, in aumento del +2,9% rispetto al 2014.
Per i farmaci in regime di assistenza convenzionata di Classe A il Lazio e' la Regione con la quantita' massima di consumi (1.248,9 DDD/1000 ab. die), seguita dalla Puglia (1.235,7 DDD/1000 ab. die) e dalla Sardegna (1.219,1 DDD/1000 ab. die). La spesa lorda pro capite maggiore in Campania (222,5 euro pro capite), seguita da Puglia (214,8 euro pro capite) e Calabria (208,9 euro pro capite). Quanto ai farmaci anti-epatite, la spesa ammonta a 1,7 miliardi di euro (7,8% della spesa SSN), corrispondente ad un consumo di 7,3 milioni di dosi giornaliere. Sofosbuvir e' il primo principio attivo per spesa seguito dall'associazione sofosbuvir/ledipasvir. Al 20 giugno 2016 i trattamenti avviati con i nuovi farmaci per la cura dell'epatite C sono 49.715. (AGI)
.