Farmaceutica: Scaccabarozzi, Italia puo' essere hub per l'Europa

(AGI) - L'Aquila, 28 nov. - "L'Italia puo' essere l'hubfarmaceutico per l'Europa". Lo ha affermato il presidente diFarmindustria, Massimo Scaccabarozzi, parlando stamaniall'Aquila. "L'industria farmaceutica - ha osservato -rappresenta un patrimonio che l'Italia non puo' perdere, con174 fabbriche; 62.300 addetti (90% laureati o diplomati); 6mila addetti alla ricerca e sviluppo, per il 53% donne; 28miliardi di produzione (71% destinato all'export); 2,3 miliardidi investimenti (1,2 in R&S e 1,1 in produzione)". "Questa - ha evidenziato il presidente di Farmindustria -e' la concretezza di chi vuole che l'Italia superi, in testaalla classifica Ue,

(AGI) - L'Aquila, 28 nov. - "L'Italia puo' essere l'hubfarmaceutico per l'Europa". Lo ha affermato il presidente diFarmindustria, Massimo Scaccabarozzi, parlando stamaniall'Aquila. "L'industria farmaceutica - ha osservato -rappresenta un patrimonio che l'Italia non puo' perdere, con174 fabbriche; 62.300 addetti (90% laureati o diplomati); 6mila addetti alla ricerca e sviluppo, per il 53% donne; 28miliardi di produzione (71% destinato all'export); 2,3 miliardidi investimenti (1,2 in R&S e 1,1 in produzione)". "Questa - ha evidenziato il presidente di Farmindustria -e' la concretezza di chi vuole che l'Italia superi, in testaalla classifica Ue, perfino la Germania nella produzione dimedicinali, diventando l'hub farmaceutico europeo. Numeri ancorpiu' significativi se uniti a quelli delle aziende - fortementehi tech - dell'indotto: 60mila addetti, 14 miliardi difatturato e una qualita' che consente loro di essere leadermondiali, con un'esportazione fino al 95% del fatturato. E perfar conoscere il valore che le 'fabbriche' hanno per i singoliterritori, "Farmindustria, (l'associazione delle imprese delfarmaco) - ha quindi ricordato Scaccabarozzi - sta svolgendo unroadshow dal titolo 'Produzione di Valore. L'industria delfarmaco: un patrimonio che l'Italia non puo' perdere' chegiunge ora a L'Aquila dopo aver toccato Sesto Fiorentino,Bologna, Parma, Monza, Latina e Bari". (AGI).