Expo: social carpet Sardegna a 22 metri, valutato 2mila euro a mq

(AGI) - Cagliari, 16 set. - Ha raggiunto i 22 metri dilunghezza, ben oltre l'obiettivo prefissato, il "social carpet"allestito davanti allo spazio Sardegna all'Expo. Oltre duemilapersone hanno contribuito dal 3 settembre scorso a tessere iltappeto partito dall'isola: alla base di lana cruda ogni giornosi aggiungono altri materiali naturali ispirati ai temidell'esposizione mondiale, dal cibo, ai semi del mondo, almare. Due collezionisti americani ne hanno addirittura chiestol'acquisto, valutando l'opera 2mila euro a metro quadro eprospettando l'eventualita' di esporla in gallerie d'arte degliStati Uniti. La lavorazione, dopo la trasferta a Milano, riprendera'

(AGI) - Cagliari, 16 set. - Ha raggiunto i 22 metri dilunghezza, ben oltre l'obiettivo prefissato, il "social carpet"allestito davanti allo spazio Sardegna all'Expo. Oltre duemilapersone hanno contribuito dal 3 settembre scorso a tessere iltappeto partito dall'isola: alla base di lana cruda ogni giornosi aggiungono altri materiali naturali ispirati ai temidell'esposizione mondiale, dal cibo, ai semi del mondo, almare. Due collezionisti americani ne hanno addirittura chiestol'acquisto, valutando l'opera 2mila euro a metro quadro eprospettando l'eventualita' di esporla in gallerie d'arte degliStati Uniti. La lavorazione, dopo la trasferta a Milano, riprendera' inSardegna fino al 30 settembre con un finale a sorpresa. L'ideadel "social carpet" - una delle maggiori attrazioni dellasettimana sarda all'Expo - e' dell'imprenditrice DanielaDucato, ambasciatrice dell'isola alla rassegna internazionale.Fra i contributi illustri al tappeto figurano quelli deicampioni d'Italia della Dinamo basket di Sassari, il cuisimbolo e' rimasto impresso nel tessuto, cosi' come quello delvincitore della Vuelta 2015, il ciclista di Villacidro FabioAru. Un marchio tessile del made in Italy di rilevanzainternazionale ha regalato ritagli di lavorazione perarricchire un'opera di cui, piu' che l'aspetto artistico, laRegione punta a valorizzare quello ludico e del lavorocollettivo. Impreziosiscono il tappeto semi di cacaoproveniente dal Ruanda, chicchi di caffe' del Burundi edell'Uganda, il riso del Laos, ma anche te', vaniglia, legumi ecereali, oltre a terra cruda, paglie vegetali e lana di mare.La lavorazione e cominciata a Cagliari, Iglesias eGonnosfanadiga il 3 settembre, per poi proseguire in altripaesi della Sardegna con una tappa itinerante sul trenoCagliari-Olbia e ritorno, prima del trasferimento a Milano. Lamattina, dalle 9.30 alle 10.30, il social carpet e' espostofuori dall'Expo, nei mercati, giardini, biblioteche, mezzi ditrasporto e nelle piazze di Milano, mentre dalle 11.30 finoalle 19 ritorna nello spazio regionale dell'esposizioneinternazionale. (AGI).