Energia: Q8 acquisisce rete Shell, e' secondo operatore in Italia

(AGI) - Roma, 30 giu. - Il gruppo Q8 ha concluso l'acquisizionedelle attivita' di distribuzione di carburanti ed aviazionedella Shell in Italia e diventa il secondo operatore nelmercato petrolifero del Paese dopo Eni. "Un'operazione di cuisiamo molto orgogliosi, da' un nuovo assetto al mercatopetrolifero nazionale ed e' un'ulteriore significativa tappadella storia del Gruppo Q8 che, a 30 anni dal suo ingresso inItalia, diventa oggi il secondo operatore del mercatopetrolifero. La nostra rete passa da 2700 a circa 3500 puntivendita e diventa piu' capillare, sostenibile e innovativa, atutto vantaggio dei consumatori

(AGI) - Roma, 30 giu. - Il gruppo Q8 ha concluso l'acquisizionedelle attivita' di distribuzione di carburanti ed aviazionedella Shell in Italia e diventa il secondo operatore nelmercato petrolifero del Paese dopo Eni. "Un'operazione di cuisiamo molto orgogliosi, da' un nuovo assetto al mercatopetrolifero nazionale ed e' un'ulteriore significativa tappadella storia del Gruppo Q8 che, a 30 anni dal suo ingresso inItalia, diventa oggi il secondo operatore del mercatopetrolifero. La nostra rete passa da 2700 a circa 3500 puntivendita e diventa piu' capillare, sostenibile e innovativa, atutto vantaggio dei consumatori e del sistema", sottolinea inuna nota Alessandro Gilotti, presidente e ad di KuwaitPetroleum Italia spa.L'acquisizione dei business Shell rete, aviazione, supply edistribuzione in Italia "e' coerente con la nostra storia e hauna valenza strategica, confermando la volonta' del nostroazionista di espandersi nei mercati finali di prodottipetroliferi", ed e' "un segno di grande fiducia del Gruppo Q8nel Paese, al cui futuro guardiamo con ottimismo ed alla cuicrescita vogliamo contribuire attivamente. Ci auguriamo chequesto segnale possa essere colto appieno dai decision makers edall'opinione pubblica. Rappresenta, infatti, un contributoconcreto a quella ripresa degli investimenti internazionali,che tutti auspicano". Gilotti ritiene ora "importante unconcreto impegno delle istituzioni ad attuare riforme e misurecapaci di rimuovere quei vincoli che ancora penalizzano ilsettore petrolifero italiano". .