Ebola: Lorenzin, situazione migliora grazie ad aiuti

(AGI) - Roma, 19 nov. - Nel contenimento dell'ebola "qualchepasso avanti c'e', grazie al fatto che stanno cominciando adarrivare aiuti umanitari che fanno azione di isolamento". Lo hasottolineato il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, amargine della seconda conferenza internazionale sullanutrizione alla Fao. "Ho parlato con (il direttore generaledell'Oms), Margaret Chan, abbiamo avuto un lungo bilaterale",ha spiegato il ministro, sottolineando che "nell'AfricaOccidentale c'e' veramente un problema di nutrizione dellapopolazione in questa fase". Lorenzin ha ricordato che "ebolae' un virus che viene dagli animali" e che di conseguenza "lasalute degli animali

(AGI) - Roma, 19 nov. - Nel contenimento dell'ebola "qualchepasso avanti c'e', grazie al fatto che stanno cominciando adarrivare aiuti umanitari che fanno azione di isolamento". Lo hasottolineato il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, amargine della seconda conferenza internazionale sullanutrizione alla Fao. "Ho parlato con (il direttore generaledell'Oms), Margaret Chan, abbiamo avuto un lungo bilaterale",ha spiegato il ministro, sottolineando che "nell'AfricaOccidentale c'e' veramente un problema di nutrizione dellapopolazione in questa fase". Lorenzin ha ricordato che "ebolae' un virus che viene dagli animali" e che di conseguenza "lasalute degli animali e' la salute delle persone". "Non sono duecose distanti, in Italia noi abbiamo un modello che ci vieneinvidiato, cioe' quello del 'One Health', in cui tutto ilsistema della sicurezza della salute, dagli animali allepiante, agli esseri umani e' sotto il controllo del ministerodella Salute. Oggi se noi vediamo ebola, vediamo quello chesuccede con l'aviaria e altre pandemie in cui tra animali epersone c'e' una contaminazione", ha proseguito il ministro,"quindi il tema della zoonosi, del contrasto delle malattiedegli animali e' importante quanto quello degli esseri umani".Lorenzin ha ricordato che "ebola e' un virus che viene daglianimali" e che di conseguenza "la salute degli animali e' lasalute delle persone". "Non sono due cose distanti, in Italianoi abbiamo un modello che ci viene invidiato, cioe' quello del'One Health', in cui tutto il sistema della sicurezza dellasalute, dagli animali alle piante, agli esseri umani e' sottoil controllo del ministero della Salute. Oggi se noi vediamoebola, vediamo quello che succede con l'aviaria e altrepandemie in cui tra animali e persone c'e' una contaminazione",ha proseguito il ministro, "quindi il tema della zoonosi, delcontrasto delle malattie degli animali e' importante quantoquello degli esseri umani". .