Ambiente: Galletti, Enciclica Papa di straordinaria profondita'

(AGI) - Roma, 17 giu. - "Oggi e' il giorno dell'Enciclica delPapa sull'Ambiente, un documento che io ritengo distraordinaria carica morale e profondita' anche perl'attenzione con cui sono affrontati i temi legatiall'ambiente, anzi il tema complessivo dell'uomo all'internodella natura". Lo ha affermato il ministro dell'Ambiente,Gianluca Galletti, durante il suo intervento all'assembleadell'Unione petrolifera. "Papa Francesco - prosegue - indicagiustamente come ambiente, lotta alla poverta', crescitaequilibrata delle varie aree del pianeta, lotta ai cambiamenticlimatici siano parte del medesimo problema e richiedano unarisposta organica, una risposta appunto, globale che non puo'tardare.

(AGI) - Roma, 17 giu. - "Oggi e' il giorno dell'Enciclica delPapa sull'Ambiente, un documento che io ritengo distraordinaria carica morale e profondita' anche perl'attenzione con cui sono affrontati i temi legatiall'ambiente, anzi il tema complessivo dell'uomo all'internodella natura". Lo ha affermato il ministro dell'Ambiente,Gianluca Galletti, durante il suo intervento all'assembleadell'Unione petrolifera. "Papa Francesco - prosegue - indicagiustamente come ambiente, lotta alla poverta', crescitaequilibrata delle varie aree del pianeta, lotta ai cambiamenticlimatici siano parte del medesimo problema e richiedano unarisposta organica, una risposta appunto, globale che non puo'tardare. Cio' che non ci possiamo piu' permettere e' quella cheil pontefice indica, con una efficace immagine e cioe' 'laglobalizzazione dell'indifferenza' mettendo in correlazione ildegrado ambientale con il degrado etico. E' necessaria unasvolta morale, dice Papa Francesco. Nel mondo di domani 'laprotezione dell'ambiente dovra' costituire parte integrante delprocesso di sviluppo e non potra' considerarsi in manieraisolata'. C'e' un passo dell'enciclica papale che io trovo digrande lungimiranza e significativa per il nostro confronto dioggi. E' un esempio di come la tensione etica non siaaffievolita dal realismo, ma anzi sia rafforzata dall'impegnodi calare le grandi scelte di fondo nella realta' attuale", haconcluso. (AGI).

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it