Ambiente: Forum Aspen a Firenze, due giorni su energia e clima

(AGI) - Firenze, 30 giu. - Aspen Institute Italia organizza per domani e il 2 lu...

(AGI) - Firenze, 30 giu. - Aspen Institute Italia organizza per domani e il 2 luglio a Firenze l'Aspen energy forum, una due giorni sul temi del cambiamento climatico e sulle strategie post COP21 e il loro impatto economico. Al centro del dibattito, si legge in una nota, le implicazione dell'accordo di Parigi, le nuove strategie europee sull'applicazione di EU2030 sulle energie rinnovabili nonche' nuovi sistemi di finanziamento, il ruolo della tecnologia e ricerca a vantaggio di uno scenario energetico sostenibile con un'indicazione delle migliori pratiche. Il Forum e' organizzato in collaborazione con il ministero dell'Ambiente e la Harvard Kennedy School. Si comincia venerdi' 1 luglio con un incontro a porte chiuse "Climate Strategies post-COP21 and Sustainable Economies in Europe" e si chiude con un panel dibattito aperto alla stampa "Climate Strategies and Sustainable Economies in Europe" previsto sabato mattina 2 luglio a Palazzo Vecchio, che verra' aperto dal sindaco di Firenze Dario Nardella. La due giorni sara' chiusa sabato 2 luglio dall'intervento del ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti previsto alle 12.

Il Forum di Firenze appartiene ad un programma che attraverso incontri periodici pone a confronto sui temi dell'energia esperti, imprenditori e politici italiani e internazionali. L'obiettivo di Aspen Energy Forum e' duplice: offrire un terreno di incontro tra business e policymaker su temi cruciali e offrire alle autorita' italiane ed europee un set di raccomandazioni specifiche in materia di politica energetica. Tre i pilastri su cui vertono gli incontri: mercato interno (integrazione e regole comuni); sicurezza energetica (approvvigionamenti e gestione dell'interdipendenza con attori esterni); sostenibilita' ambientale (impegni per la riduzione delle emissioni e obiettivi di competitivita'). Un tema trasversale che interseca i tre assi e' la governance europea necessaria a garantire un'efficace Unione dell'Energia. Alla conferenza a porte chiuse del 1 luglio parteciperanno tra gli altri: Laura Diaz Anadon, Assistant Professor of Public Policy, Harvard Kennedy School of Government, Cambridge, MA; Kamel Ben Naceur, Director for Sustainability, Technology and Outlooks, International Energy Agency, Paris; Jean-Michel Glachant, Director, Florence School of Regulation; European University Institute, Florence; Marzena Rogalska, Head of Sustainable Industrial Policy and Construction Unit, Fellow Harvard University MA; Alessandro Profumo, President, Equita SIM, Milan: Rob Youngs, Program Director, Coalition for Green Capital, Washington, DC; Nick Robins Co-Director, Inquiry into the Design of a Sustainable Financial System at UNEP, Geneva; Garrett Blaney, Chairperson , Commission for Energy Regulation, Dublin. Cao Hui, Researcher, Institute of European Studies, Chinese Academy of Social Sciences, Beijing; Al panel dibattito aperto alla stampa del 2 luglio partecipano tra gli altri Linda Lanzillotta, Vice President, Senate of the Italian Republic; Marta Dassu', Senior Director European Affairs, The Aspen Institute; Leonardo Maugeri, Senior Fellow, Geopolitics of Energy Project, Belfer Center for Science and International Affairs - John F. Kennedy School of Government; Enzo Bianco, Mayor, City of Catania; President of the Nation Council, ANCI; Monica Frassoni, President, European Alliance to Save Energy, Brussels; William C. Clark, Harvey Brooks Professor of International Science, Public Policy and Human Development, John F. Kennedy School of Government, Harvard University, Cambridge MA; Jean-Michel Glachant, Director, Florence School of Regulation; Holder, Loyola de Palacio Chair, European University Institute; Henry Lee, Belfer Center for Science and International Affairs, Harvard Kennedy School; Nick Robins, Co-Director, Inquiry into the Design of a Sustainable Financial System, UNEP. (AGI)

.