Si chiama 7Fresh l'Amazon Go cinese. Si paga col riconoscimento facciale

Il colosso Jd.com ha aperto uno store di 4 mila metri quadrati dove ci si può anche far cucinare i cibi appena comprati. Presto arriverà un robottino che sostituirà il classico carrello 

Si chiama 7Fresh l'Amazon Go cinese. Si paga col riconoscimento facciale
 (Afp)
 Una tecnologia possibile per il riconoscimento facciale, Università di Pechino

Amazon Go ha aperto il suo primo negozio fisico a Seattle, negli Stati Uniti, ma a battere sul tempo Jeff Bezos, trasportando l’e-commerce in store ultra tecnologici, sono state due società cinesi attive nel commercio online: Alibaba e Jd.com. E se la prima ha lanciato la sua catena di supermercati, chiamata Hema, già nel 2015, la novità del 2018 arriva da 7Fresh.

Si chiama 7Fresh l'Amazon Go cinese. Si paga col riconoscimento facciale
 Afp
 7Fresh

7Fresh, la versione cinese (e un po’ americana) di Amazon Go

Jd.com, il colosso cinese che ha una partnership miliardaria con la società americana Wal-Mart, ha aperto a Pechino il primo supermercato 7Fresh a inizio gennaio, come riporta Bloomberg. Quattromila metri quadrati in cui, oltre alle corsie, trova posto un supermercato in cui farsi cucinare quanto appena messo nel carrello. A proposito di carrello, la novità che potrebbe davvero mettere Amazon Go un passo indietro è l’assistente alla spesa. Un robottino automatico, in fase di messa a punto, che presto consentirà ai clienti di fare la spesa con le mani libere.

Le novità tecnologiche non si fermano qua. 7Fresh ha studiato un meccanismo che promette di rendere la spesa “educativa”: sono i cosiddetti magic mirrors, schermi magici che percepiscono quando il cliente ha preso in mano un prodotto, mostrandogli l’origine, le caratteristiche e il valore nutrizionale su un piccolo monitor. E, anche se dal nome è facile intuirlo, è sull’origine dei prodotti che il supermercato offline di Jd.com gioca la sua battaglia, questa volta più locale che globale. Il 75% dei prodotti venduti da 7Fresh sono freschi, giungono cioè in brevissimo tempo dal produttore agli scaffali. Al punto che le uova impiegano 12 ore per finire in commercio, e il pesce fresco pescato nel mare del Giappone al massimo 24.

 

#7fresh

Un post condiviso da Paggy (@paggy1987) in data:

In Cina una delle ragioni principali del successo dello shopping online di prodotti alimentari è la carenza di concorrenza. I negozi fisici sono tradizionalmente deboli. 7Fresh punta a battere la concorrenza sulla fascia premium, quella cioè medio - alta, nel commercio fisico.

Si chiama 7Fresh l'Amazon Go cinese. Si paga col riconoscimento facciale
 Amazon go (Foto fb)

Al momento di pagare, 7Fresh ha adottato il metodo del riconoscimento facciale a cui Amazon Go ha invece rinunciato. E se i sacchetti sono troppo pesanti nessun problema: con la consegna a casa arriveranno entro trenta minuti.

Hema, il caso Alibaba

La consegna ultra rapida è anche la chiave del successo di Hema, i supermercati di Alibaba. Meno all’avanguardia di quelli di Jd.com, puntano tutto sull’integrazione tra offline e online. Tramite l’app sul telefono si può scannerizzare il codice a barre di un prodotto e approfondirne le qualità, ma anche fare ordini e pagare. In questo caso, naturalmente, soltanto con Alipay, la piattaforma inventata da Jack Ma, padre anche di Alibaba.



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it