Perché le pagine Facebook sono piene di tramonti di fuoco?

  • Photo: Foto: 
    Tramonto a Novara
  • Photo: Foto: twitter
    Tramonto a Milano
  • Photo:  Foto: twitter
     Tramonto sul Lago Maggiore
  • Photo: Foto: twitter
    Tramonto a Milano
  • Photo: Foto: twitter
     Tramonto a Milano
  • Photo: Foto: twitter
     Tramonto a Milano
  • Photo: Foto: twitter
     Tramonto a Milano
  • Photo: Foto: twitter
    Tramonto a Milano
30 ottobre 2017,10:40

Sui social network si moltiplicano le foto del tramonto di domenica sulla Lombardia. Una magia dovuta alle 'nubi lenticolari'



Un cielo stupendamente rosso sulla Lombardia con nubi che sembravano pennellate dolcemente ha riempito i social network di foto spettacolari In molti si sono chiesti se fosse frutto dell’inquinamento atmosferico. "No, erano nubi troppo alte che stazionavano verso il limiti della stratosfera e l’inquinamento in questa caso non è la causa del loro effetto spettacolare", ha spiegato al Corriere Maurizio Maugeri, fisico dell’atmosfera dell’Università di Milano.

Ma cosa sono, allora, le nubi lenticolari? Come si spiega sulla pagina Facebook del Centro Meteorologico lombardo, sono nubi così chiamate per la loro forma a 'lente'. Si originano in presenza delle 'onde orografiche', quando un flusso d’aria viene modellato dall’orografia dei rilievi montuosi e genera quindi le tipiche 'ondulazioni'. Le nubi lenticolari si formano in presenza di particolari condizioni meteorologiche, di umidità e di flussi d’aria.



30 ottobre 2017,10:40

Sui social network si moltiplicano le foto del tramonto di domenica sulla Lombardia. Una magia dovuta alle 'nubi lenticolari'



Un cielo stupendamente rosso sulla Lombardia con nubi che sembravano pennellate dolcemente ha riempito i social network di foto spettacolari In molti si sono chiesti se fosse frutto dell’inquinamento atmosferico. "No, erano nubi troppo alte che stazionavano verso il limiti della stratosfera e l’inquinamento in questa caso non è la causa del loro effetto spettacolare", ha spiegato al Corriere Maurizio Maugeri, fisico dell’atmosfera dell’Università di Milano.

Ma cosa sono, allora, le nubi lenticolari? Come si spiega sulla pagina Facebook del Centro Meteorologico lombardo, sono nubi così chiamate per la loro forma a 'lente'. Si originano in presenza delle 'onde orografiche', quando un flusso d’aria viene modellato dall’orografia dei rilievi montuosi e genera quindi le tipiche 'ondulazioni'. Le nubi lenticolari si formano in presenza di particolari condizioni meteorologiche, di umidità e di flussi d’aria.