Nina Moric manifesta con Casa Pound davanti al consolato Usa

  • 07 aprile 2017,23:19

    Come tutti i sovranisti, anche i "fascisti del terzo millennio" sono rimasti delusi dal raid in Siria firmato Donald Trump.



    Il raid statunitense contro una base militare di Assad ha deluso tutto il fronte sovranista che sperava in una politica meno interventista del nuovo presidente. A manifestare il proprio disappunto anche i militanti di Casa Pound, che a Milano hanno manifestato di fronte al consolato Usa. A pubblicare un'immagine del picchetto sulla propria pagina Facebook è una simpatizzante d'eccezione, Nina Moric, che di recente aveva manifestato la sua simpatia per i "fascisti del terzo millennio". "Trump ha tradito la fiducia anche di molti suoi elettori", scrive la modella croata nell'aggiornamento di stato, "molti si sono espressi contro il bombardamento di stanotte, eppure al consolato statunitense ci siamo andati solo noi".Questa dovrebbe essere la prima volta che la modella croata sfilare in pubblico tra le bandiere del movimento. "Mi occuperò di aspetti legati alla comunicazione, per una candidatura si vedrà", aveva spiegato in un'intervista nella quale annunciava la sua intenzione di fare attività politica con Casa Pound.
07 aprile 2017,23:19

Come tutti i sovranisti, anche i "fascisti del terzo millennio" sono rimasti delusi dal raid in Siria firmato Donald Trump.