Identificata la seconda vittima dell'attacco a Londra: è la 23enne Saskia Jones

"Era generosa al punto di voler sempre vedere il meglio in tutte le persone". Così l'hanno descritta i genitori sottolineando il suo impegno civico

vittima londra saskia jones

HANDOUT / AFP / METROPOLITAN POLICE
Saskia Jones, vittima attentato London Bridge

È stata identificata la seconda vittima dell'attacco avvenuto a Londra venerdì: si tratta della 23enne Saskia Jones, ex studente di Cambridge. "Un'influenza positiva, divertente, gentile, al centro delle vite di molti", hanno sottolineato i genitori dando la notizia. "Era generosa al punto di voler sempre vedere il meglio in tutte le persone", hanno aggiunto, ricordando che "aveva una grande passione nel fornire un prezioso supporto alle vittime dell'ingiustizia criminale, il che l'ha portata a candidarsi di recente al programma di reclutamento della polizia, con il desiderio di specializzarsi nel supporto alle vittime".

Jones è stata accoltellata a morte insieme a Jack Merritt da Usman Khan durante un incontro nell'ambito del progetto di riabilitazione dei detenuti, Learning Together, prima di essere allontanato dalla sala e ucciso dalla polizia sul London Bridge.  

 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it