A Coney Island hanno riaperto i lunapark

A Coney Island hanno riaperto i lunapark

La riapertura delle attrazioni è l'ultimo esempio del ritorno alla normalità di New York dopo che cinema, arene sportive e alcuni teatri hanno ripreso a funzionare, anche se con capacità limitata

AGI - A Coney Island hanno nuovamente echeggiato le urla dalle montagne russe: i famosi parchi di divertimento hanno riaperto per la prima volta dalla pandemia.

La riapertura delle attrazioni è l'ultimo esempio del ritorno alla normalità di New York dopo che cinema, arene sportive e alcuni teatri hanno ripreso a funzionare, anche se con capacità limitata.

"Siamo lieti di dare il benvenuto alla città", ha detto Dennis Vourderis, la cui famiglia possiede la Wonder Wheel alta 45 metri, aperta per la prima volta all'interno del Deno's Amusement Park nel 1920.

"Mi sono mancati i bambini che correvano sulle giostre", ha aggiunto, "stare chiusi per un anno e mezzo è stato molto impegnativo per un'azienda come questa".

La capacità nei parchi divertimento è limitata al 33%, o 1.000 persone insieme, mentre le mascherine e il distanziamento sono obbligatori.

Il sindaco Bill de Blasio è stato tra i primi a godersi le attrazioni, facendo un giro sul Cyclone del Luna Park, una ripida montagna russa di legno che ha debuttato nel 1927. "Coney Island è tornata e sarà meglio che mai", ha detto il primo cittadino, che ha anche annunciato che le spiagge del quartiere, solitamente affollate in estate, apriranno come di consueto alla fine di maggio.