Usa: Hillary Clinton va alla "guerra delle armi"

(AGI) - Manchester (New Hampshire), 5 ott. - Forse perche'crede davvero nella necessita' di rendere piu' difficilel'acquisto in usa di una pistola, forse perche' tenta dirisalire nei sondaggi, Hillary Clinton annuncera' oggi il suopiano per frenare la diffusione delle armi, se sara' elettaalla Casa Bianca. L'ex segretario di Stato, aspirante allanomination democratica per la 'corsa' alle presidenziali, siera espressa con forza a favore di maggiori controlli per lavendita delle armi all'indomani dell'ennesima strage in uncampus universitario, quello al Community College di Roseburg,in Oregon, in cui sono morte 9 persone. Subito

(AGI) - Manchester (New Hampshire), 5 ott. - Forse perche'crede davvero nella necessita' di rendere piu' difficilel'acquisto in usa di una pistola, forse perche' tenta dirisalire nei sondaggi, Hillary Clinton annuncera' oggi il suopiano per frenare la diffusione delle armi, se sara' elettaalla Casa Bianca. L'ex segretario di Stato, aspirante allanomination democratica per la 'corsa' alle presidenziali, siera espressa con forza a favore di maggiori controlli per lavendita delle armi all'indomani dell'ennesima strage in uncampus universitario, quello al Community College di Roseburg,in Oregon, in cui sono morte 9 persone. Subito dopo lasparatoria, aveva detto di voler avviare un "movimentonazionale" per contrastare l'influenza dell potente lobby dellearmi, National Rifle Association. Adesso, in un meeting elettorale, annuncera' che, seeletta, utilizzera' il potere esecutivo presidenziale persanare le falle legislative che consentono di acquistare armida fuoco su Internet o alle fiere senza subire i controlli opagare le tasse imposte sugli acquisti dai rivenditoritradizionali. Clinton vuole anche spingere il Congresso adapprovare una legge che cancelli la cosiddetta 'scappatoia' diCharleston', come viene chiamata una lacuna legislativa conriferimento alla strage nel giugno scorso presso la chiesaafro-americana in Soputh Carolina. Al momento infatti, se il controllo sui precedenti penalinon viene completato in tre giorni, si puo' procedere allavendita di un'arma da fuoco. Ma la falla legislativa, secondola Clinton, solo nel 2014 ha consentito l'acquisto di armi a2.500 persone a cui altrimenti sarebbe stata negata. (AGI).