Ue: richiamo a 18 paesi (anche Italia) su spazio aereo comune

(AGI) - Bruxelles, 10 lug. - Oggi la Commissione europea hachiesto formalmente ad Austria, Bulgaria, Croazia, Cipro,Repubblica ceca, Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Lituania,Malta, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia,Spagna e Regno Unito, di andare avanti nell'istituzione deirispettivi spazi aerei multinazionali, primo passo in direzionedella creazione di uno spazio aereo unico in Europa. Inparticolare, anche l'Italia ha ricevuto una lettera di messa inmora, prima fase della procedura di infrazione, perche' il"blocco funzionale di spazio aereo" (Fab) Bluemed, checomprendera' anche Grecia, Malta e Cipro, non e' ancora statoformalmente istituito. "Dobbiamo superare definitivamente

(AGI) - Bruxelles, 10 lug. - Oggi la Commissione europea hachiesto formalmente ad Austria, Bulgaria, Croazia, Cipro,Repubblica ceca, Grecia, Ungheria, Irlanda, Italia, Lituania,Malta, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia,Spagna e Regno Unito, di andare avanti nell'istituzione deirispettivi spazi aerei multinazionali, primo passo in direzionedella creazione di uno spazio aereo unico in Europa. Inparticolare, anche l'Italia ha ricevuto una lettera di messa inmora, prima fase della procedura di infrazione, perche' il"blocco funzionale di spazio aereo" (Fab) Bluemed, checomprendera' anche Grecia, Malta e Cipro, non e' ancora statoformalmente istituito. "Dobbiamo superare definitivamente i confini nazionalinello spazio aereo europeo - ha commentato Siim Kallas,Vicepresidente e Commissario per i Trasporti - I blocchifunzionali di spazio aereo sono elementi necessari efondamentali del cielo unico europeo. Al momento questi spaziaerei comuni esistono solo sulla carta, sono istituitiformalmente ma non sono ancora operativi. Esorto gli Statimembri a essere ancora piu' ambiziosi e a promuoverel'attuazione del cielo unico." I paesi Ue avrebbero dovutorendere operativi i Fab (9 in tutto) entro il 4 dicembre 2012.Secondo la commissione, la mancanza di progressi nellarealizzazione dei Fab ostacola la piena attuazione del cielounico europeo, e questo, a sua volta, genera inefficienzenell'intera gestione del traffico aereo europeo per il 30-40%dei costi di navigazione aerea e dei diritti riscossi inEuropa, che equivale a una perdita stimata in circa 5 miliardil'anno. (AGI).