Ue frena l'Italia: sui migranti coordinamento solo dopo gli sbarchi

Ue frena l'Italia: sui migranti coordinamento solo dopo gli sbarchi

La Commissione europea potrà “coordinare gli Stati membri” solo dopo che i migranti “saranno sbarcati”: lo ha detto una portavoce dell'esecutivo comunitario, Natasha Bertaud, soffermandosi sulla lettera di Jean-Claude Juncker al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. “La Commissione - ha spiegato - può agire solo nel quadro delle sue competenze e la Commissione non ha competenza in materia ricerca e soccorso in mare e nella determinazione del punto di sbarco. Gli sbarchi “non sono qualcosa che possiamo coordinare e che coordineremo”. Per contro, quello che la Commissione può fare “una volta che le persone siano sbarcate è coordinare tra gli Stati membri per prendere una parte di quelli che sono stati sbarcati”.

 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it