Tunisi: attacco a museo, presidente ammette lacune in sicurezza

(AGI) - Tunisi, 22 mar. - Il presidente tunisino Beji CaidEssebsi ha ammesso che ci sono state "lacune" nella sicurezzache hanno facilitato l'attacco al museo del Bardo. "Ci sonostate lacune", il che significava che "la polizia el'intelligence" non hanno garantito la sicurezza del museo, haaffermato Essebsi in una intervista al settimanale franceseParis Match. Il presidente ha comunque voluto sottolineare chele forze di sicurezza, una volta scattata l'emergenza, hanno"risposto in modo molto efficace, impedendo certamente che cifossero decine di morti in piu', neutralizzando i terroristiprima che azionassero le cinture cariche di

(AGI) - Tunisi, 22 mar. - Il presidente tunisino Beji CaidEssebsi ha ammesso che ci sono state "lacune" nella sicurezzache hanno facilitato l'attacco al museo del Bardo. "Ci sonostate lacune", il che significava che "la polizia el'intelligence" non hanno garantito la sicurezza del museo, haaffermato Essebsi in una intervista al settimanale franceseParis Match. Il presidente ha comunque voluto sottolineare chele forze di sicurezza, una volta scattata l'emergenza, hanno"risposto in modo molto efficace, impedendo certamente che cifossero decine di morti in piu', neutralizzando i terroristiprima che azionassero le cinture cariche di esplosivo" cheindossavano. (AGI).