TikTok non andrà a testimoniare al Congresso americano

Lo fa sapere la società, dicendo che il tempo era troppo poco per fornire una testimonianza utile. Ira del senatore repubblicano Hawley: "Venite a chiarire i vostri legami con il Partito comunista cinese"

tiktok congresso usa 
JOEL SAGET / AFP
TikTok

TikTok non testimoniera' davanti al Congresso americano. Lo fa sapere la società che possiede il social, la cinese ByteDance. L'audizione, che si sarebbe dovuta tenere martedì 5 novembre, era stata chiesta dal senatore repubblicano Josh Hawley, il quale aveva inviato sia TikTok che Apple a chiarire le loro attività negli Usa e i possibili rischi per i consumatori americani e la sicurezza nazionale. Anche Apple ha rifiutato di partecipare. Il doppio rifiuto ha indotto Hawley a scrivere un tweet in cui lancia il sospetto che le due società abbiano "qualcosa da nascondere". E poi, in un secondo tweet, aggiunge: "TikTok, questo è un errore. Venite e testimoniate domani sui vostri legami con il Partito comunista cinese. Vi terrò un posto da parte".

"Apprezziamo l'invito del senatore Hawley. Sfortunatamente, con un cosi' breve preavviso, non siamo stati in grado di fornire una testimonianza in grado di contribuire in maniera sostanziale alla discussione", ha detto una portavoce di ByteDance in un commento al sito americano Axios. "Rimaniamo impegnati a collaborare in modo produttivo con il Congresso se cerca di capire come proteggere i dati degli utenti americani e la loro privacy", ha affermato.

TikTok è diventata una delle pochissime app di proprietà cinese che hanno raggiunto il successo al di fuori della Cina. Attualmente e' al primo posto nella categoria di intrattenimento nell'app store degli iPhone negli Stati Uniti, secondo i dati forniti da Sensor Tower. L'app sta diventando molto popolare tra gli adolescenti anche in Italia, dove è sbarcata circa un anno fa.

 



Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it