Thailandia: "Turiste in bikini a rischio", GB protesta con giunta

(AGI) - Bangkok - Dura protesta della Gran Bretagnacontro la giunta militare thailandese, dopo che ilgenerale-premier Prayut Chan-O-Cha aveva affermato che  [...]

(AGI) - Bangkok, 18 set. - Dura protesta della Gran Bretagnacontro la giunta militare thailandese, dopo che ilgenerale-premier Prayut Chan-O-Cha aveva affermato che non sipuo' garantire la sicurezza delle turiste "se girano inbikini". Parole ancor piu' inopportune in quanto volte aminimizzare l'uccisione a colpi di zappa di una coppia dituristi inglesi di 23 e 24 anni, i cui corpi nudi sono statitrovati lunedi' su una spiaggia di Ko Tao, nel sud. L'ambasciata britannica a Bangkok ha contattato ilministero degli Esteri thailandese per esprimere"preoccupazione" e richiedere "chiarimenti" per questesorprendenti dichiarazioni. Prayut aveva affermato che "ci sonosempre dei problemi con la sicurezza dei turisti" e questi "nonpossono pensare di fare quello che vogliono andando in giro inbikini". Le turiste "possono essere al sicuro in bikini a menoche non siano belle?", si era chiesto il premier, con quelloche rischia di diventare un autogol per il settore turisticodel Paese asiatico, gia' danneggiato proprio dall'instabilita'politica e dal golpe militare di maggio. (AGI).