Tensioni sulla Siria, timori di una escalation russa

(AGI) - Roma, 6 ott. - Si alzano i toni tra Nato e Mosca, in unclima di crescente tensione sula crisi siriana. Il segretariogenerale dell'Alleanza, Jens Stoltenberg, si e' detto convintoche gli sconfinamenti dei Mig russi in territorio turco "nonsiano casuali". Stoltenberg ha anche detto che in Siria c'e'stato un sostanziale incremento di forze russe, di terra eanche navali davanti alle coste del Mediterraneo. Mosca, pero', ha smentito che siano in atto o in programmaoperazioni che coinvolgano le sue truppe di terra in Siria: ilpresidente della Commissione Difesa della Duma, l'ammiraglioVladimir

(AGI) - Roma, 6 ott. - Si alzano i toni tra Nato e Mosca, in unclima di crescente tensione sula crisi siriana. Il segretariogenerale dell'Alleanza, Jens Stoltenberg, si e' detto convintoche gli sconfinamenti dei Mig russi in territorio turco "nonsiano casuali". Stoltenberg ha anche detto che in Siria c'e'stato un sostanziale incremento di forze russe, di terra eanche navali davanti alle coste del Mediterraneo. Mosca, pero', ha smentito che siano in atto o in programmaoperazioni che coinvolgano le sue truppe di terra in Siria: ilpresidente della Commissione Difesa della Duma, l'ammiraglioVladimir Komoyedov, ha aggiunto che la Russia sta bloccandoqualsiasi tentativo dei suoi cittadini di "recarsi a combatterein Siria, sull'uno e sull'altro fronte". Da giorni circolavanonotizie di volontari russi avvistati a fianco delle forzeregolari siriane. Intanto Russia e Stati Uniti stanno preparando un documentosulla cooperazione delle rispettive forze aeree contro l'Isisin Siria. Lo ha riferito il vice ministro della Difesa russo,Anatoli Antonov, ma osservando che "con nostro dispiacere gliamericani per ora limitano la nostra cooperazione solo allequestioni tecniche di interazione dei nostri piloti durantel'esecuzione delle missioni". Washington e Mosca continuano apungersi a distanza, e il capo del Pentagono, Ash Carter, hadenunciato che la Russia ha smesso di collaborare per evitareincidenti aerei, disertando gli appositi colloqui iniziati lascorsa settimana. Mosca ha poi ribadito che non puo'partecipare alle operazioni della coalizione internazionale aguida Usa contro l'Isis, finche' questa non avra' il consensodi Damasco e del Consiglio di sicurezza Onu. Oggi il governo turco ha denunciato la seconda violazionein tre giorni del suo spazio aereo da parte di aerei militarirussi. L'esercito ha reso noto che i suoi F-16 in volo diricognizione al confine con la Siria sono stati messi nelmirino da un caccia non identificato. Il presidente RecepTayyip Erdogan ha avvertito che la Russia "rischia di perderela nostra amicizia". La Nato ha modificato l'agenda dei lavoridella riunione dei ministri della Difesa di giovedi' aBruxelles, per estenderla agli ultimi sviluppi in Siria e inparticolare a violazione dello spazio aereo turco. Mosca si e'detta anche pronta a valutare l'estensione dei bombardamenticontro l'Isis all'Iraq, mentre ha smentito le notizie dibombardamenti su Palmira e ha sottolineato che le notizie sullevittime civili causate dai raid sono solo "propaganda". Quanto all'Italia, il governo ha smentito le indiscrezionidi stampa secondo cui i tornado italiani sarebbero pronti abombardare l'Iraq. In serata, il ministro della Difesa, RobertaPinotti e il collega degli Esteri, Paolo Gentiloni, sarannoascoltati in Parlamento, per un'audizione gia' prevista sullemissioni italiane all'estero. (AGI).