Siria: la Turchia chiude il confine, rischio emergenza umanitaria

(AGI) - Roma, 22 set. - Il governo turco ha chiuso i passaggidi frontiera con la Siria dopo aver accolto almeno 70milarifugiati kurdi negli ultimi giorni. Ufficialmente la chiusurae' motivata come risposta alle proteste dei rifugiati e dellapopolazione curda in Turchia, che avrebbero lanciato sassicontro le forze di sicurezza. E' anche probabile che in questomodo la Turchia fermi il flusso dei kurdi turchi che vanno inSiria per combattere al fianco della loro etnia presa di miradall'esercito islamico. Lo scrive l'agenzia Asianews. Da giorni i jihadisti dello Stato Islamico (SI) hannoconquistato almeno

(AGI) - Roma, 22 set. - Il governo turco ha chiuso i passaggidi frontiera con la Siria dopo aver accolto almeno 70milarifugiati kurdi negli ultimi giorni. Ufficialmente la chiusurae' motivata come risposta alle proteste dei rifugiati e dellapopolazione curda in Turchia, che avrebbero lanciato sassicontro le forze di sicurezza. E' anche probabile che in questomodo la Turchia fermi il flusso dei kurdi turchi che vanno inSiria per combattere al fianco della loro etnia presa di miradall'esercito islamico. Lo scrive l'agenzia Asianews. Da giorni i jihadisti dello Stato Islamico (SI) hannoconquistato almeno 60 villaggi kurdi e messo sotto assedio lacitta' di Ain-el-Arab (Kobane in lingua kurda). La zona, nelnord della Siria, permette allo SI di controllare una lungastriscia di frontiera con la Turchia, necessaria per importaresenza difficolta' armi e uomini. I miliziani dello SI hannoarmi pesanti e carri armati. I combattenti kurdi locali equelli provenienti dalla Turchia sono meno equipaggiati. Il rischio di un'emergenza umanitaria e' reale. L'Altocommissariato Onu per i rifugiati ha dichiarato che i civilikurdi che cercano rifugio in Turchia potrebbero giungere a"centinaia di migliaia".(AGI).