Scozia: first minister vuole secondo referendum per indipendenza

(AGI) - Londra, 13 set. - Imbaldanzita dall'indubbio trionfoalle elezioni del 7 maggio, che ha visto i deputati delloScottish National Party passare dai 6 del 2010 a 56 (a scapitodei laburisti), il first minister di Edimburgo, Nicola Sturgeonvuole un secondo referendum sull'indipendenza della Scozia,malgrado la sconfitta a quello del 2014. La signora Sturgeon, anche leader dello stesso Snp, haannunciato che nel 'manifesto' del partito del 2016 ci sarannogli elementi per obbligare Londra ad accettare una nuovaconsultazione, eventualita' esclusa dal premier conservatoreDavid Cameron, che ha ricordato come gli scozzesi si siano gia'

(AGI) - Londra, 13 set. - Imbaldanzita dall'indubbio trionfoalle elezioni del 7 maggio, che ha visto i deputati delloScottish National Party passare dai 6 del 2010 a 56 (a scapitodei laburisti), il first minister di Edimburgo, Nicola Sturgeonvuole un secondo referendum sull'indipendenza della Scozia,malgrado la sconfitta a quello del 2014. La signora Sturgeon, anche leader dello stesso Snp, haannunciato che nel 'manifesto' del partito del 2016 ci sarannogli elementi per obbligare Londra ad accettare una nuovaconsultazione, eventualita' esclusa dal premier conservatoreDavid Cameron, che ha ricordato come gli scozzesi si siano gia'pronunciati ed abbiano bocciato l'idea. Ma Sturgeon ritiene che se la maggioranza degli scozzesivoteranno, nelle elezioni locali del maggio 2016, per unpartito (il suo) che ne proporra' uno nuovo, allora Londradovra' capitolare. (AGI) .