Scozia: Cameron, insieme siamo i migliori, ora devolution

(AGI) - Londra, 19 set. - "Assieme siamo i migliori", ma oradevolution di poteri, non solo a Edimburgo, ma anche aInghilterra, Galles e Irlanda del Nord: si racchiude in questepoche battute il senso delle parole di David Cameron, ilpremier britannico, commentando la vittoria del 'no'all'indipendenza della Scozia. Cameron ha parlato a caldo, pochi minuti dopo le 8 oraitaliana, di fronte alla porta piu' famosa del Regno Unito,quella di Downing Street, la sua residenza a Londra.Richiamando lo slogan di tutta la campagna elettorale delfronte del no, 'better together', il premier britannico, la

(AGI) - Londra, 19 set. - "Assieme siamo i migliori", ma oradevolution di poteri, non solo a Edimburgo, ma anche aInghilterra, Galles e Irlanda del Nord: si racchiude in questepoche battute il senso delle parole di David Cameron, ilpremier britannico, commentando la vittoria del 'no'all'indipendenza della Scozia. Cameron ha parlato a caldo, pochi minuti dopo le 8 oraitaliana, di fronte alla porta piu' famosa del Regno Unito,quella di Downing Street, la sua residenza a Londra.Richiamando lo slogan di tutta la campagna elettorale delfronte del no, 'better together', il premier britannico, la cuisorte sarebbe stata in bilico in casa di vittoria degliindipendentisti, ha salutato la vittoria degli unionistiribadendo il fatto che "insieme siamo i migliori". Secondo il premier, la questione e' stata risolta "per unagenerazione", perche' gli scozzesi hanno votato in modo chiaro.Ma il voto ha spianato la strada a un nuovo assettocostituzionale piu' equilibrato per tutti e i progetti di leggeper la devoluzione di maggiori poteri saranno pronti entrogennaio. "Proprio come il popolo scozzese avra' piu' poterisulle proprie questioni, cosi' i popoli di Inghilterra, Gallese Irlanda del Nord devono poter dire la loro". (AGI).