Oliver Sacks neurologo di "Risvegli", ho tumore in fase terminale

(AGI) - New York, 19 feb. - Oliver Sacks, il neurologo autoredi numerosi bestseller, tra cui "L'uomo che scambio' sua moglieper un cappello" e "Risvegli", ha rivelato in un editoriale sulNew York Times che gli e' stato diagnosticato un cancro in faseterminale. "Un mese fa sentivo di essere in buona salute",scrive l'81enne scienziato, "ma la mia fortuna si e' esaurita". "Ho scoperto di avere metastasi multiple al fegato", haspiegato Sacks, sottolineando che il melanoma oculare che lorese cieco da un occhio nove anni fa, si e' metastatizzato."Apprendo", ha scrive il medico scrittore

(AGI) - New York, 19 feb. - Oliver Sacks, il neurologo autoredi numerosi bestseller, tra cui "L'uomo che scambio' sua moglieper un cappello" e "Risvegli", ha rivelato in un editoriale sulNew York Times che gli e' stato diagnosticato un cancro in faseterminale. "Un mese fa sentivo di essere in buona salute",scrive l'81enne scienziato, "ma la mia fortuna si e' esaurita". "Ho scoperto di avere metastasi multiple al fegato", haspiegato Sacks, sottolineando che il melanoma oculare che lorese cieco da un occhio nove anni fa, si e' metastatizzato."Apprendo", ha scrive il medico scrittore - di rientrare inquel due per cento di sfortunati" che ha questo particolaretumore. "Sono grato", ha aggiunto, "perche' mi e' statoconcesso di vivere nove anni in buona salute. Ora tocca a mescegliere come vivere i mesi che mi rimangono. Devo viverli inmodo piu' ricco, piu' profondo, piu' produttivo possibile".Sacks ha ammesso di avere un po' paura di morire ma, haaggiunto, "mi sento intensamente vivo e nel tempo che mi rimanevoglio approfondire di piu' le mie amicizie, dire addio acoloro che amo e viaggiare, se ne avro' la forza". Oliver Sacks e' conosciuto in tutto il mondo per averscritto della sua esperienza medica con pazienti affetti dadanni neurologici. In "Risvegli", libro del '73 riportava casidi encefalite letargica, descrivendo come alcuni dei suoipazienti erano riusciti, seppur brevemente, a uscire dal lorostato catatonico. Le loro storie nel '90 furono trasportate sulgrande schermo. Il film omonimo con Robin Williams e Robert DeNiro fu nominato a tre Premi Oscar. Quell'anno il New YorkTimes defini' Sacks come "il poeta laureato in medicinamoderna". Oltre a 'Risvegli', dalle sue opere (editi in Italiada Adelphi e tradotte in 25 lingue) furono realizzati unmusical nell'87 da "L'uomo che scambio' sua moglie per uncappello", il cui Sacks interpretava se stesso e il film "Aprima vista" (1999) per la regia di Irwin Winkler con ValKilmer e Mira Sorvino. Sacks in questa pellicola si cimento'nella parte di un giornalista. (AGI).