Obama, "sconfiggeremo l'Isis" "Li batteremo sul campo, via Assad"

(AGI) - New York, 29 set. - Per Barack Obama lo Stato Islamico"finira' con l'essere sconfitto perche' non ha nulla daoffrire, eccetto violenza e morte": cosi' si e' espresso ilpresidente americano aprendo al Palazzo di Vetro, davanti a uncentinaio tra capi di Stato e di governo, il vertice sullalotta internazionale al terrorismo promosso proprio dagli Usa. "Prevarremo", ha incalzato, "ma occorreranno diligenza,concentrazione e uno sforzo prolungato da parte di tutti noi":cioe' una concertazione e un impegno come quelli gia' profusidalla coalizione internazionale guidata dagli stessi StatiUniti, la cui azione "ha dimostrato

(AGI) - New York, 29 set. - Per Barack Obama lo Stato Islamico"finira' con l'essere sconfitto perche' non ha nulla daoffrire, eccetto violenza e morte": cosi' si e' espresso ilpresidente americano aprendo al Palazzo di Vetro, davanti a uncentinaio tra capi di Stato e di governo, il vertice sullalotta internazionale al terrorismo promosso proprio dagli Usa. "Prevarremo", ha incalzato, "ma occorreranno diligenza,concentrazione e uno sforzo prolungato da parte di tutti noi":cioe' una concertazione e un impegno come quelli gia' profusidalla coalizione internazionale guidata dagli stessi StatiUniti, la cui azione "ha dimostrato che l'Isis puo' esseresbaragliato sul campo di battaglia". Il titolare della CasaBianca ha quindi ricordato che in Iraq i jihadisti "hanno persopressocche' un terzo delle zone abitate che avevano espugnato",mentre in Siria "sono stati cacciati da quasi l'intera areaalla frontiera con la Turchia". A proposito di quest'ultimo scenario Washington e' pronta a"collaborare con tutti, Russia e Iran compresi", ha assicuratoObama, aggiungendo tuttavia che annientare il califfato "esigeun nuovo leader a Damasco", e dunque l'uscita di scenadefinitiva di Bashar al-Assad. Matteo Renzi, durante il summit sul contrasto a terrorismoed estremismo violento organizzato durante l'assemblea generaledell'Onu e presieduto da Obama, ha assicurato che l'Italiaoffre "il suo risoluto supporto" all'iniziativa del presidenteBarack Obama contro il terrorismo. "Questa e' la piu' grande coalizione contro il terrorismoche il mondo abbia mai visto e ha una grande responsabilita'",ha osservato ancora Renzi. Il premier ha sottolineato, inparticolare, il supporto dell'Italia contro l'Isis con laformazione di forze irachene. Nella lotta al terrorismo, per l'Italia la Libia resta unapriorita', ha sottolineato il presidente del consiglio. "Nonsolo Sira e Iraq, ha evidenziato Renzi, ma anche Africa e Libiae per quanto riguarda l'Italia soprattutto la Libia". (AGI).